rotate-mobile
Cronaca

"Se ti vedo con un altro ammazzo entrambi", 65enne perseguita la ex: condannato ad un anno ma è latitante

Appostamenti sotto casa giorno e notte e minacce di morte, una volta diede un passaggio in auto all'ex compagna 67enne e le disse: "Adesso andiamo ad ammazzarci insieme"

Era diventato il suo persecutore: la minacciava, in più occasioni anche di morte: tra appostamenti sotto casa, telefonate insistenti, visite poche gradite alla madre 90enne della donna, il pavimento cosparso addirittura di gasolio: un ingegnere 65enne originario della Francia è stato l'incubo, per anni, di una donna parmigiana di 67 anni. La loro relazione iniziò diversi anni fa: la donna decise di ospitare e di concedere un contratto di comodato gratuito all'uomo, per permettergli di prendere la residenza in Italia. Ad un certo punto però il 65enne diventò molto geloso e autoritario. La donna decise di interrompere la relazione e da quel momento l'uomo, che se ne andò di casa solo nel 2014, iniziò a minacciarla, pedinarla mettendo in atto comportamenti molto pesanti: dalle minacce di morte fino addirittura all'invio dell'immagine del Cristo morto. Un giorno finse di darle un passaggio in auto e disse: "Ora andiamo ad ammazzarci insieme": lei cercò di scendere ma lui blocco la sicura ma non finì in tragedia, Altre volte le scriveva: "Se ti vedo con un altro, ammazzo entrambi". L'uomo, arrestato per stalking e costretto ai domiciliari, decise di scappare e i militari non lo trovarono a casa: è latitante dal 2016: la giudice Paola Artusi l'ha condannato a un anno di reclusione. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Se ti vedo con un altro ammazzo entrambi", 65enne perseguita la ex: condannato ad un anno ma è latitante

ParmaToday è in caricamento