Stardea presenta i premi di ricerca “Aterostar forte award” e “Rebilfast award”

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ParmaToday

Stardea, azienda specializzata in prodotti nutraceutici, ha presentato in contemporanea a "Obesity Week", settimana per la prevenzione dell'obesità che si è tenuta a Parma dall'1 al 13 ottobre 2013, due premi di ricerca destinati ai lavori medico-scientifici di ricercatori attivi sul territorio italiano, inediti o in corso di pubblicazione.

Aterostar Forte Award, con il patrocinio della Società di Medicina e Scienze Naturali dell'Università degli Studi di Parma, e Rebilfast Award, sotto l'egida della SINSEB (Società Italiana Nutrizione Sport e Benessere), prevedono ognuno l'assegnazione di un primo premio del valore di 5.000€, e di un secondo premio pari a 3.000€.

Chi può partecipare al bando di concorso, per quale tipologia di ricerche, e con quali modalità? Lo spiega la dott.ssa Claudia Vignali, responsabile della direzione scientifica Stardea.

In cosa consistono esattamente i due premi di ricerca?
«Abbiamo deciso di incentrare la nostra iniziativa su due prodotti nutraceutici al top della gamma Stardea: Aterostar® Forte, che aiuta a ridurre i livelli di colesterolemia e Rebilfast®, indicato per il recupero muscolare post-infortunio. Pertanto tutti i ricercatori che vorranno sperimentare mediante trial clinici l'efficacia di questi prodotti potranno partecipare al bando di concorso, che riguarderà il periodo 2014-2015».

Chi può partecipare, e con quali modalità?
«I candidati al premio di ricerca dovranno inviare alla Segreteria Organizzativa, entro la data del 1° marzo 2015, la documentazione relativa allo studio clinico condotto oltre ai propri dati personali. I lavori pervenuti verranno esaminati in modo del tutto anonimo da una Commissione Scientifica, dopodiché entro il 30 aprile 2015 verrà pubblicata una graduatoria finale con il nome dei vincitori. I parametri presi in considerazione dagli esperti della Commissione saranno le metodologie e il disegno scientifico dello studio, il campione statistico preso in considerazione e la rilevanza clinica delle indagini effettuate».

Quando avverrà la premiazione? E in che modo i lavori verranno valorizzati?
«Tutti i lavori pervenuti e accettati dalla Commissione verranno pubblicati sulla rivista "Acta Biomedica" edita dalla Società di Medicina e Scienze Naturali dell'Università degli Studi di Parma (Aterostar Forte Award), o sulla rivista "Progress in Nutrition" (Rebilfast Award). Mentre nel primo caso i lavori vincitori saranno premiati nel corso dell'Obesity Week 2015, i premi per le ricerche su Rebilfast® verranno assegnati durante il Congresso Pianeta Nutrizione & Integrazione 2015».

Quali sono gli obiettivi che hanno spinto Stardea a dare vita a questo progetto?
«Volevamo innanzitutto valorizzare il lavoro di ricerca in ambito nutraceutico, settore in continua espansione al quale viene riconosciuta una sempre maggiore credibilità scientifica. Oltre a ciò, l'idea di premiare l'impegno di giovani ricercatori che, nonostante i tempi difficili, continuano a tenere alto il nome della ricerca italiana. Pertanto abbiamo proposto i premi di ricerca Aterostar Forte Award e Rebilfast Award con lo scopo di premiare i migliori protocolli di ricerca condotti in Università, Strutture Sanitarie (sia pubbliche che private) ed Enti Ospedalieri italiani».


Per maggiori informazioni riguardanti i premi di ricerca Stardea è possibile collegarsi ai seguenti siti web:

Aterostar Forte Award: www.aterostaraward.it

Rebilfast Award: www.rebilfastaward.it

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento