Stato d'emergenza, via libera: stanziati 10 milioni per l'alluvione

La richiesta del presidente della Regione Bonaccini è stata accolta dal Consiglio dei Ministri: in arrivo i fondi per i danni causati tra Parma, Reggio Emilia e Modena dall'8 al 12 dicembre

Il Consiglio dei Ministri ha decretato lo stato di emergenza per i territori di Parma, Reggio Emilia e Modena in seguito all'alluvione, dalle piene e dal gelo che si sono verificati dall'8 al 12 dicembre. La richiesta del presidente della Regione Bonaccini è andata a buon fine: con il provvedimento vengono anche sbloccati i primi fondi, 10 milioni di euro, destinati ai risarcimenti per i danni provocati in quei giorni. Ai soldi messi a disposizione dal Governo si aggiungeranno altri 2 milioni di euro che la Regione Emilia-Romagna ha stanziato nei giorni successivi all'alluvione. Il presidente della Regione Bonaccini sarà domani, domenica 31 dicembre, a Colorno per incontrare i commercianti del paese e parlare dell'anticipo delle risorse, che verrà messo in atto dall'Ente regionale, per coprire i danni causati dalll'alluvione. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, la situazione in Emilia-Romagna: "Chi ha dubbi chiami il 118, non vada al Pronto Soccorso"

  • Bimba di sei anni muore per meningite

  • Schianto mortale in A1: arrestato il pirata della strada che ha travolto l'auto dei quattro giovani

  • CORONAVIRUS: TUTTO QUELLO CHE C'E' DA SAPERE

  • Sbarca a Parma la truffa del finto incidente: "Un giovane si butta sotto l'auto, simulando di essere investito"

  • Tenta una rapina al Centro Torri, poi chiama i carabinieri simulando un'aggressione: denunciato

Torna su
ParmaToday è in caricamento