Cronaca

Stazione, dopo 4 anni la statua di Vittorio Bottego torna in stazione

La statua dell'esploratore parmigiano Vittorio Bottego torna in stazione, domani verranno ricollocate le due statue che raffigurano i fiumi Omo e Giuba, che Bottego esplorò

La statua dell’esploratore parmigiano Vittorio Bottego è tornata in stazione a quasi quattro anni, era il giugno del 2010, da quando fu smontata per permettere la realizzazione dei lavori della nuova piazza. In mattinata, la statua realizzata dallo scultore Ettore Ximenes, è stata issata sul piedistallo della fontana che fu realizzata nel 1907 per onorarne la memoria e che è stata spostata dalla parte centrale di piazzale Carlo Alberto Dalla Chiesa per essere riposizionata tra i due nuovi viali Falcone e Borsellino. L’esploratore guarda oggi in faccia la nuova stazione. Ai suoi lati verranno ricollocate, nella giornata di domani – martedì 29 aprile 2014 - le statue di due indigeni africani che simboleggiano i fiumi Omo e Giuba, che lo stesso Bottego esplorò nella seconda metà  dell’Ottocento. Le statue sono state ripulite e restaurate e tornano così a fare bella mostra di sé nella nuova piazza.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stazione, dopo 4 anni la statua di Vittorio Bottego torna in stazione

ParmaToday è in caricamento