menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Statuto, traduzioni in inglese, francese, spagnolo, cinese e arabo sul sito del Comune

Una novità rilevante che si inserisce nel percorso volto alla promozione della partecipazione ed anche nel solco delle novità previste proprio dall'approvazione del nuovo Statuto Comunale

La carta fondante del Comune, lo Statuto Comunale, è reperibile sul sito tradotto in diverse lingue: inglese, francese, spagnolo, cinese e arabo. Una novità rilevante che si inserisce nel percorso volto alla promozione della partecipazione ed anche nel solco delle novità previste proprio dall'approvazione del nuovo Statuto Comunale, avvenuta nel novembre del 2014.

Ne ha parlato la vicesindaco con delega alla partecipazione, Nicoletta Paci, nel corso di una conferenza stampa che si è svolta questa mattina in municipio. “Con la pubblicazione dello Statuto Comunale tradotto in cinque lingue – ha spiegato la vicesindaco Nicoletta Paci – sarà più facile per i cittadini stranieri avvicinarsi alle regole che governano il Comune e la nostra comunità. Si tratta di un'opportunità in vista della formazione della Consulta dei Popoli e della nomina del Consigliere Aggiunto in seno al Consiglio Comunale. E' questo, quindi, un passo verso una maggiore integrazione ed anche un segno di civiltà verso chi vive qui anche temporaneamente”.

Fra le principali novità contenute nella nuova carta fondante del Comune, infatti, è inclusa l’elezione del consigliere comunale aggiunto in rappresentanza dei cittadini immigrati residenti a Parma. Una novità che nell'ambito del “Patto di cittadinanza” tra Comune ed associazioni di stranieri presenti sul territorio, è stato declinato nella possibilità di permettere agli stranieri stessi di essere informati adeguatamente proprio sugli atti fondanti del Comune come lo Statuto che contiene le linee guida ed i principi generali su cui poggia l'azione dell'Ente.

Il percorso di partecipazione è stato avviato dall'assessorato omonimo, guidato dalla vicesindaco Nicoletta Paci, attraverso diverse forme di coinvolgimento della cittadinanza che hanno contemplato la realizzazione della Giornata della Democrazia e gli incontri periodici che si sono svolti nei vari Quartieri della Città e che hanno portato alla previsione di istituire, proprio nello Statuto Comunale, i 13 Consigli di Cittadini Volontari (uno per quartiere), la creazione di Laboratori tematici in sostituzione delle Consulte esistenti in precedenza, il bilancio partecipativo e il referendum senza quorum (abrogativo, consultivo e propositivo), oltre alla revisione della prima parte sui valori etici e agli aggiornamenti normativi per adattare la Carta di Parma alle nuove norme legislative.

Per accedere alle versioni nelle diverse lingue dello Statuto Comunale è molto semplice, basta collegarsi al seguente link: https://www.servizi.comune.parma.it/regolamenti/ e entrare nella versione di interesse. Si tratta, quindi, di uno strumento in più a disposizione della collettività per essere informati sui diritti e i doveri che competono ai cittadini che risiedono nel Comune di Parma. Lo statuto nelle varie lingue completa un discorso che è volto a favorire l'informazione di cittadini secondo i principi di universalità e di trasparenza.


 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Inquinamento: stop ai diesel Euro 4 fino a venerdì 5 marzo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Ponte della Navetta, Alinovi al Ministero: “Aprirlo entro Pasqua”

  • Attualità

    Aree verdi: 250 mila euro per i nuovi giochi bimbi

Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento