Stazione, ripartono i lavori: raggiunto accordo con la Bonatti

Stt Holding ha comunicato che il cantiere, interrotto per un lungo periodo, è ripartito: l'opera pubblica verrà completata: "Recuperata una situazione ampiamente compromessa"

Ripartono i lavori alla stazione ferroviaria di Parma. A darne notizia una nota firmata Stt Holding. Dopo le polemiche, l'interdizione antimafia per due aziende in subappalto e lo stop prolungato questa mattina le Imprese coinvolte nell’appalto, l’ATI Bonatti e Di Vincenzo, insieme ad Stt, alla presenza dell’Amministratore Delegato Barbara Piermarioli, hanno dato il via ufficiale alla ripresa del cantiere, "scongiurando così il pericolo di far rientrare l’ambizioso progetto nel novero delle opere incompiute".

"Area Stazione -si legge nella nota- grazie ad Stt Holding Spa, è riuscita infatti ad ottenere un accordo economico finanziario con l’Ati Bonatti/ Di Vincenzo per la riapertura del cantiere della nuova Stazione, recuperando una situazione ampiamente compromessa. Per dar modo ad Area Stazione STU di conseguire questo importante risultato Stt Holding spa, in esecuzione delle indicazioni ricevute prima dal Commissario Ciclosi e successivamente confermate dalla nuova amministrazione comunale".

"Stt ha svolto tutte le attività necessarie di supporto alla sua partecipata, sia con riferimento al piano di risanamento omologato dal Tribunale di Parma lo scorso maggio sia nella definizione dell’accordo ATI Bonatti / Di Vincenzo che lo scorso febbraio aveva addirittura presentato una opposizione al piano di Area Stazione nell’ambito della procedura ex art 182 bis. L’attività ha visto costantemente e continuamente impegnati i vertici di Stt Holding spa, il Presidente dott. Nicola Cinelli, l’Amministratore Delegato dott.ssa Barbara Piermarioli, i consulenti del gruppo in particolare l’avv.to Francesco Marotta oltre all’Amministratore Unico di Area Stazione Arch. Isabella Tagliavini".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Zona arancione: ecco quando ci si può spostare da un comune all'altro per fare spesa

  • Dal 3 dicembre torna la zona gialla: tutte le regole per il Natale 2020

  • Verso il nuovo Dpcm: ecco cosa riaprirà e cosa no

  • "Parma potrebbe tornare presto in zona gialla"

  • Nuove chiusure e una 'finestra' per i regali: ecco come sarà il Natale parmigiano

  • Covid, netto calo dei positivi. Stabili le intensive, quattro i decessi

Torna su
ParmaToday è in caricamento