menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Stazione, ladro di biciclette 27enne arrestato in flagranza

Condannato a quattro mesi: per lui anche il divieto di dimora nel Comune di Parma

Alle ore 16.45 circa del 3 ottobre, personale della Polizia Ferroviaria di Parma, nel corso del proprio servizio di vigilanza allo scalo ferroviario notava, in lontananza, nel Piazzale Esterno - Lato Nord - della stazione, una persona piegata sopra una bicicletta parcheggiata su una ringhiera posta a protezione degli accessi dei parcheggi sotterranei presenti tra i viali Falcone e Bosellino. Gli agenti notavano che il giovane, dopo alcuni istanti introduceva un oggetto voluminoso all’interno dalla parte anteriore dei calzoni che indossava.

Nell’avvicinarsi, gli operatori riconoscevano tale persona in quanto agli stessi noto come cittadino straniero tossicodipendente, dimorante nella provincia reggiana, soventemente notato in passato giungere a Parma stazione a bordo di treni regionali. Mentre tale persona si dirigeva verso un treno in partenza in direzione di Bologna gli agenti, senza perderlo di vista, lo seguivano fermandolo nel sottopassaggio della stazione con al seguito la bicicletta. Immediatamente i poliziotti notavano che all’interno del cestino anteriore del velocipede si trovava un lucchetto tranciato. Il soggetto veniva immediatamente perquisito permettendo di rinvenire una tronchese in metallo con manici in plastica e della lunghezza di centimetri 35, verosimilmente utilizzata per tranciare il lucchetto rinvenuto.

Il ventisettenne, di nazionalità indiana, in posizione irregolare nel territorio nazionale in quanto destinatario di un recente provvedimento di espulsione emesso dal Prefetto di Reggio Emilia veniva condotto presso gli uffici della PolFer ove, mentre proseguivano gli accertamenti a suo carico, giungeva sul posto la proprietaria della bicicletta. Quest’ultima riconosceva immediatamente sia la bicicletta che il lucchetto tranciato come di sua proprietà, dimostrando il tutto inizialmente descrivendo dettagliatamente il velocipede che si trovava in altro locale, quindi azionando la serratura del lucchetto tranciato mediante chiavi in suo possesso.

Il giovane è stato tratto in arresto per furto aggravato di bene esposto alla pubblica fede, commesso con violenza sulle cose e di possesso ingiustificato di arnesi atto allo scasso, la tronchese in metallo è stata sequestrata mentre la bicicletta, del valore di circa 100,00 euro, con il consenso dell’A.G. procedente, veniva immediatamente restituita alla proprietaria. Il successivo giorno 04.10.2017, l’arrestato veniva condotto all’udienza di convalida arresto e conseguente giudizio, con rito direttissimo, dinanzi al Giudice in Composizione Monocratica che, dopo aver convalidato l’arresto, condannava il soggetto alla pena di quattro mesi applicando la misura cautelare personale coercitiva del divieto di dimora nel comune di Parma e disponendo la confisca e distruzione di quanto sequestrato.

Il cittadino indiano, a carico del quale risultavano numerosi precedenti di polizia per vari reati, veniva inoltre denunciato per l’inosservanza all’ordine del Questore di Reggio Emilia disposto nei suoi confronti conseguentemente all’espulsione descritta e venivano avviate le procedure finalizzate all’esecuzione materiale di tale provvedimento. Nel corso degli accertamenti eseguiti, in base ad elementi raccolti nell’immediatezza dei fatti, veniva rinvenuta adiacentemente ad un convoglio regionale in partenza per Bologna, una seconda bicicletta, da uomo, tipo city bike, seminuova, velocipede che, analogamente a casi accertati in precedenza, si sospetta fosse stato analogamente poco prima sottratto in zona per essere poi trasportato, unitamente a quello restituito, in altra provincia per essere rivenduti sul mercato illegale.

Al riguardo, sono in corso ulteriori accertamenti, mediante l’utilizzo delle registrazioni del circuito di video sorveglianza della stazione, finalizzati alla conferma di tale ipotesi investigativa. La bicicletta da uomo così rinvenuta si trova presso gli uffici della Polizia Ferroviaria a disposizione di eventuali vittime che ne abbiano subito il furto nelle circostanze di tempo descritte.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Ponte Verdi sul Po: chiusura totale domenica 28 febbraio

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento