menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Strada Consortile senza protezioni

Strada Consortile senza protezioni

Collecchio, strada Consortile pericolosa: "Una distrazione e sei nel fosso"

Il tratto che da Vicofertile conduce all'incrocio con Via Roma è inadatto a sostenere il traffico sempre più intenso e per un lungo tratto è costeggiato da un profondo fosso privo di protezioni

Strada Consortile, l'asse che da Vicofertile conduce verso le campagne in direzione del greto del fiume Taro, è diventata qualcosa più di una semplice strada di campagna. Stando alle rimostranze dei residenti della frazione, il passaggio di automobili e anche di mezzi pesanti è aumentato esponenzialmente nel corso degli anni, tanto da indurre al posizionamento di più dossi dissuasori di velocità, anche al di fuori del centro abitato.

La causa sembrerebbe imputabile al ruolo di scorciatoia che questo percorso assume rispetto a Via Emilia Ovest e Via La Spezia, spesso trafficate, e da qui facilmente raggiungibili. La strada, tuttavia, si presenta inadatta a sostenere una tale mole di transiti: è stretta, tanto da costringere a rallentare in caso di incrocio tra due mezzi, e, soprattutto, ritenuta poco sicura come spiega un residente: "Il tratto fino al mulino non ha nessuna protezione. Un colpo di sonno o una scivolata, adesso che gela per terra, e sei nel fosso. Vado a Collecchio tutte le mattine e devo stare attento, ancora non ci sono stati incidenti ma come sempre si aspetta che succeda qualcosa".

Il fosso che costeggia la strada, come si vede dalle immagini, è infatti profondo e privo di qualsiasi protezione per un lungo tratto, rappresentando un pericolo per chi transita. Recentemente l'installazione di un semaforo all'incrocio con Via Roma ha migliorato in parte la sicurezza: "Di questo siamo contenti, almeno col semaforo ci si regola per passare, prima era molto pericoloso dato che il mulino copre la visuale e non si vede se arriva qualcuno. Chiediamo, però, che si metta almeno un guard rail".

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Parma usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Inquinamento: via libera ai diesel Euro 4 fino a lunedì 8 marzo

Attualità

Aree verdi: 250 mila euro per i nuovi giochi bimbi

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid, aumentano i ricoverati al Maggiore: "Giovani vettori del virus"

  • Cronaca

    Vaccini anti-Covid, a Parma superata quota 50.000

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento