Strage Bologna, alla stazione di Parma un murale per ricordare i 40 anni dalla bomba

L'inaugurazione venerdì 31 luglio alle 10 al sottopasso di via Borsellino con l'assessore Guerra

Un murale alla stazione ferroviaria di Parma per ricordare le vittime della strage di Bologna del 2 agosto 1980. L'opera è stata realizzata dall'artista Alessandro Canu nel sottopasso di via Borsellino e nasce per commemorare il 40esimo anniversario dell'attentato, da un'idea dell'associazione Serendippo in collaborazione con Associazione familiari vittime della strage del 2 Agosto 1980, Fondazione Rusconi, Tper e con il contributo dell'Assemblea Legislativa regionale.

L'inaugurazione si terrà venerdì 31 luglio alle 10 (via Paolo Borsellino 15) e, insieme a un rappresentante del Parlamento regionale, parteciperanno:

- l'artista Alessandro Canu

- l'assessore alla Cultura e Politiche giovanili Michele Guerra

- la presidente di Stu Stazione Isabella Tagliavini

- il Delegato comunale al Decoro Urbano Antonio Maria Tedeschi

- il consigliere comunale delegato alle Politiche giovanili Leonardo Spadi

Il "taglio del nastro" avverrà in contemporanea all'inaugurazione di altri due murales, a Bologna e Reggio Emilia (per mano di Collettivo FX e Psycopatic), sempre dedicati alle vittime della strage e promossi nell'ambito del progetto "Lost&found 1980-2020. Memorie private e collettive 40 anni dopo": un percorso di arte pubblica sull'attentato del 2 agosto che attraversa strade e piazze con le opere di giovani artisti, tutti nati dopo il 1980, e che punta a realizzare un murale in ogni provincia dell'Emilia-Romagna.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Borghese porta Parma su Sky: quali saranno i quattro ristoranti in gara?

  • Dal 3 dicembre torna la zona gialla: tutte le regole per il Natale 2020

  • Verso il nuovo Dpcm: ecco cosa riaprirà e cosa no

  • Parma in zona gialla dal 4 dicembre

  • Mascherine, istruzioni per l'uso: mai portarla in tasca o al braccio

  • "Parma potrebbe tornare presto in zona gialla"

Torna su
ParmaToday è in caricamento