menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Studenti davanti ad una scuola: foto di repertorio

Studenti davanti ad una scuola: foto di repertorio

La testimonianza choc - "Io drogato per noia: a 14 anni anfetamine e canne nei bagni della scuola"

Jonathan, uno studente 17enne di un Istituto Superiore di Parma ci racconta quando ha iniziato e perchè: "Mi hanno fatto provare la cannabis, poi non ho più smesso. Trovo la droga davanti a scuola o nei locali"

Jonathan è un ragazzo di 17 anni che frequenta un Istituto superiore di Parma. Come tanti altri suoi coetanei consuma droga, marijuana e hashish ma anche anfetamine e normalmente le assume in classe durante l'orario scolastico. Jonathan ci ha raccontato la sua esperienza. "Ho iniziato ad assumere droga a 14 anni, un amico mi ha fatto provare una canna a scuola e da lì praticamente non ho più smesso ma non lo vivo come un problema. Marijuana e hashish le compro a volte vicino alla mia scuola, altre in alcune strade dove so di trovare quel che cerco. Diciamo che in un mese spendo circa 50 euro per questi acquisti. Poi, ogni tanto, compro anfetamine ma le trovo direttamente nei locali che frequento nel fine settimana a Parma e provincia. Raramente le trovo in strada, ma può capitare. Io personalmente non ho mai spacciato droga, sono contrario". 

Quanti studenti consumano droga nella tua scuola?  "Guarda, lo fanno praticamente tutti, almeno un'altissima percentuale nell'istituto che frequento io.  E' un cosa consueta, tra studenti queste cose si sanno. Non ci vedo nulla di male: in bagno fumiamo marijuana, di nascosto dai professori ma l'odore si sente. Cerchiamo di mascherarlo ma si sente. Lo facciamo quando andiamo in bagno durante le lezioni, oppure nel pomeriggio. Io abitualmente mi faccio almeno due canne durante la mattinata a scuola. Per me sono necessarie, mi fanno stare meglio anche a contatto con gli altri amici. Poi a volte, magari il venerdì assumo anche anfetamine. Dove le trovo?  Davanti a scuola un tempo e recentemente nelle strade limitrofe trovi tutto quello che vuoi, anche ketamina e Lsd, non è un mistero per nessuno". 

Ora che la scuola è finita Jonathan fuma cannabis e hashish ai campetti dietro casa, con gli stessi compagni di classe delle superiori. "L'anno prossimo
andrà in quinta e spero di non essere bocciato: dopo voglio iscrivermi all'Università: voglio farla a Bologna. Vado bene in quasi tutte le materie, non 
ho problemi particolari. Finchè non si assumono quantità sconsiderate te la puoi gestire anche rimanendo in classe, non ci sono problemi. Non devi mostrarti alterato, non devi farlo soprattutto con i genitori, oltre che con i professori. Ma non è una cosa difficile. Il 40% consuma droga in classe? Io ti posso dire, per la mia esperienza, che lo fanno quasi tutti, se per droga intendi anche la   cannabis. Perchè lo faccio? Non lo so, ormai è come fumarsi le sigarette in bagno. E' un abitudine tra noi studenti: forse per noia lo facciamo in tanti, non dico tutti, ma tanti si". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Aeroporto: da Parma nuovi voli verso Olbia

Ultime di Oggi
  • Sport

    Altro tonfo, il Parma perde partita e speranze di salvarsi

  • Cronaca

    Covid, salgono i contagi: quasi 200 in 24 ore

  • Cronaca

    Parma torna arancione: ecco cosa cambia da lunedì

  • Cronaca

    Vaccino: al via le prenotazioni per chi ha dai 70 ai 74 anni

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento