Cinque giovani dei centri sociali indagati per violenza sessuale

E' una vicenda molto delicata quella che vede coinvolti cinque giovani, militanti di un gruppo antifascista di Parma che sono indagati per violenza sessuale per un episodio che risalirebbe a più di cinque anni fa e si sarebbe svolto in via Testi

E' una vicenda molto delicata quella che vede coinvolti cinque giovani, militanti di un gruppo antifascista di Parma che sono indagati per violenza sessuale per un episodio che risalirebbe a più di cinque anni fa e che vedrebbe coinvolta la sede del gruppo in via Testi. Secondo la ricostruzione che ne dà la Gazzetta di Parma, nell'articolo firmato da Chiara Pozzati i cinque giovani si sarebbero resi protagonisti di una presunta violenza sessuale di gruppo ai danni di una giovane simpatizzante, non parmigiana che, sempre secondo la ricostruzione del maggiore quotidiano cittadino, non avrebbe sporto denuncia contro i ragazzi. Gli inquirenti, grazie ad una segnalazione anonima, sarebbero venuti a conoscenza dei fatti. Da qui l'indagine. la richiesta di custodia cautelare in carcere e il no del Gip, infine il Riesame chiesto dall'accusa. La vicenda, coperta da segreto istruttorio, per cui l'avvocato dei giovani non può rilasciare dichiarazioni sulla vicenda, è al vaglio degli inquirenti, i giudici dovranno stabilire cosa sia successo esattamente all'interno di quelle mura, se la ragazza fosse o meno consenziente. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, la situazione in Emilia-Romagna: "Chi ha dubbi chiami il 118, non vada al Pronto Soccorso"

  • Bimba di sei anni muore per meningite

  • Coronavirus: scuole chiuse a Parma e in tutta la regione fino al 1 marzo

  • CORONAVIRUS: TUTTO QUELLO CHE C'E' DA SAPERE

  • Coronavirus, è psicosi: supermercati presi d'assalto anche a Parma

  • ATTENZIONE ! Coronavirus: sui social un'immagine fake di ParmaToday

Torna su
ParmaToday è in caricamento