menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'uomo che si diede fuoco, sul momento fu salvato da un vigile

L'uomo che si diede fuoco, sul momento fu salvato da un vigile

Si dà fuoco all'Agenzia delle Entrate: muore dopo 9 giorni di agonia

E' deceduto oggi presso l'Ospedale Maggiore di Parma Giuseppe C. di 58 anni: il 28 marzo aveva tentato il suicidio per motivi economici davanti agli uffici di Bologna, le sue condizioni erano da subito gravissime

Giuseppe C., l'uomo che si era dato fuoco davanti alle sedi delle commissioni tributarie in via Paolo Nanni Costa a Bologna, è morto. Era ricoverato in Rianimazione all'ospedale Maggiore di Parma. L'uomo, di 58 anni, era stato trasferito in elisoccorso il 28 marzo da Bologna, per le gravissime ustioni riportate su tutto il corpo. Alla base del gesto ragioni di tipo economico.

L'uomo era proprietario di una ditta edile e ha lasciato alcune lettere indirizzate alla moglie e agli uffici tributari. Al momento del tentativo di suicidio era stato fermato da un Vigile Urbano che lo aveva salvato. Giuseppe C., originario del Casertano, era residente a Ozzano nell'Emilia

Potrebbe interessarti:
https://www.parmatoday.it/cronaca/uomo-fuoco-agenzia-entrate-grave.html
Seguici su Facebook: https://www.facebook.com/ParmaTod. tentato suicidio agenzia entrate bologna - ParmaToday
Il pm di turno Massimiliano Rossi aveva aperto un fascicolo conoscitivo senza indagati né titolo di reato.

Potrebbe interessarti: https://www.parmatoday.it/cronaca/tentato-suicidio-agenzia-entrate-bologna.html
Seguici su Facebook: https://www.facebook.com/ParmaToday

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Inquinamento: via libera ai diesel Euro 4 fino a lunedì 8 marzo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento