menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Magica notte al Mu: suonano i Goblin sulle note di "Suspiria"

Una serata da brivido quella di ieri sera al circolo Mu dove i Goblin hanno suonato dal vivo durante la riproduzione del film di Dario Argento "Suspiria". Ad aprire la serata gli Strato's, giovane band parmigiana dalle sonorità molto interessanti

Per i cultori del genere quella di ieri sera era una serata da "non perdere", l'arrivo dei Goblin che suonano dal vivo sulle note del film "Suspiria", esalta gli appassionati ed amanti del genere horror e del progressive rock.

Cultori o non cultori del genere è impossibile dimenticare il motivetto del film Profondo Rosso come di quello di Suspiria...

Il maestro dell' horror italiano Dario Argento gli ha fatto creare le colonne sonore dei suoi film di maggior successo, e si sa, per fare un buon film ci vuole una buona colonna sonora.

Il successo di questo gruppo parte dal riscontro positivo con le soundtracks - prima tra tutte Profondo Rosso - che è stata biglietto da visita per altri registi che li hanno voluti accanto per altri film ( Bava, Romero, Soavi ecc.. ).

Dagli anni '70 fino ad oggi a testa del gruppo, che ha visto il susseguirsi di vari artisti, è sempre stato il grande Claudio Simonetti, fondatore e compositore della band.

Ad aprire la serata al circolo Mu sono stati gli Strato's, emergente band cittadina formata da giovani artisti dotati di ottima preparazione musicale.

Hanno presentato in anteprima il loro primo disco "Lo sbirro, la liceale, il maniaco" dalle sonorità provenienti dai film thriller e polizieschi anni '70/ '80, arricchendo così la serata e trovando un ottima risposta dal pubblico.

Cinque schermi hanno proiettato il film "Suspiria" lasciando ai Goblin la parte musicale live dal palco, suggestiva resa scenica e uditiva quella di sentire le parti più tese e inquietanti del flim dal vivo. Una sorta di "real dolby surround" che avvolge completamente lo spettatore.

Alla fine di questa originale e straordinaria "esperienza visuo-uditiva" i Goblin hanno accontentato tutti gli appassionati suonando alcuni pezzi presi da altri film e album come Phenomena, Tenebre, L'alba dei morti viventi e, in ultimo, non poteva mancare Profondo Rosso che ha dato il la ad una grande ovazione finale del pubblico, soddisfatto della grande serata offerta dal circolo Mu.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Crolla il controsoffitto: Duc allagato

Attualità

Scuola Bottego, piano allagato: gli alunni tornano a casa

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento