menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Suruc, Parma si stringe intorno alle giovani vittime della strage

In piazzale della Pace a Parma curdi e solidali hanno dato vita ad un presidio a partire dalle ore 21 esponendo uno striscione con scritto: "Massacro in Kurdistan, giù le mani alla Rojava, fermiamo i criminali Erdogan e Isis" e "Ieri, oggi e sempre Resistenza"

Dopo la strage di Suruc in Kurdistan, a dieci chilometri da Kobane nel pomeriggio del 21 luglio in tutta Italia si sono svolti presidi e manifestazione in solidarietà alle giovani vittime, ragazzi e ragazzi arrivati a Suruc per poi proseguire verso Kobane ed aiutare la ricostruzione dell'area, sconvolta dalla furia guerresca dell'Isis, che ha distrutto la maggior parte degli edifici. In piazzale della Pace a Parma curdi e solidali hanno dato vita ad un presidio a partire dalle ore 21 esponendo uno striscione con scritto: "Massacro in Kurdistan, giù le mani alla Rojava, fermiamo i criminali Erdogan e Isis" e "Ieri, oggi e sempre Resistenza". Sono stati letti i nomi delle vittime dell'attentato di Suruc ed accese alcune candele per ricordarle. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Inquinamento: stop ai diesel Euro 4 fino a venerdì 5 marzo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Ponte della Navetta, Alinovi al Ministero: “Aprirlo entro Pasqua”

  • Attualità

    Aree verdi: 250 mila euro per i nuovi giochi bimbi

Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento