Tagli all'accoglienza: 21 euro a migrante ma Parma se ne frega e prepara mille posti

Mentre le altre province disertano le aste, la nostra città continua ad accogliere

Il ministero dell’Interno abbassa le quote erogate ogni giorno per migrante, passando da un massimo di 35 euro del vecchio bando agli attuali 21,35 euro. Questo però non ha cambiato il sistema di accoglienza che si è sviluppato e rafforzato negli anni a Parma e provincia, con le cooperative dedicate che continuano ad accogliere nonostante il taglio dei fondi. Faticano ma resistono perché la situazione non è ancora al collasso. Il taglio dei fondi ha portato a qualche frizione, ma a Parma, dove il bando che mette a disposizione mille posti per l’accoglienza dei richiedenti asilo per i prossimi due anni nelle unità abitative sparse in tutta la provincia non è andato deserto, a differenza di Reggio Emilia. Le cooperative sociali, come Svoltare, Biricc@, Betania hanno proposto di gestire 600 migranti. La tendenza rispetto agli ultimi anni è cambiata, ma non a Parma, dove si continua ad accogliere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Basket in lutto: muore la 18enne Alessia Zambrelli

  • Violenta una bimba di 8 anni nel suo negozio: arrestato commerciante 37enne

  • Terrore in A1, auto si schianta e si incendia vicino al treno deragliato: muore una 21enne parmense

  • Schianto mortale in A1: arrestato il pirata della strada che ha travolto l'auto dei quattro giovani

  • "Furti nel parmense: attenti alla banda di ladri che gira a bordo di una Giulietta"

  • "Addio Alessia, che tu ora possa trovare la serenità"

Torna su
ParmaToday è in caricamento