Tagli all'accoglienza: 21 euro a migrante ma Parma se ne frega e prepara mille posti

Mentre le altre province disertano le aste, la nostra città continua ad accogliere

Il ministero dell’Interno abbassa le quote erogate ogni giorno per migrante, passando da un massimo di 35 euro del vecchio bando agli attuali 21,35 euro. Questo però non ha cambiato il sistema di accoglienza che si è sviluppato e rafforzato negli anni a Parma e provincia, con le cooperative dedicate che continuano ad accogliere nonostante il taglio dei fondi. Faticano ma resistono perché la situazione non è ancora al collasso. Il taglio dei fondi ha portato a qualche frizione, ma a Parma, dove il bando che mette a disposizione mille posti per l’accoglienza dei richiedenti asilo per i prossimi due anni nelle unità abitative sparse in tutta la provincia non è andato deserto, a differenza di Reggio Emilia. Le cooperative sociali, come Svoltare, Biricc@, Betania hanno proposto di gestire 600 migranti. La tendenza rispetto agli ultimi anni è cambiata, ma non a Parma, dove si continua ad accogliere.

Potrebbe interessarti

  • Parma, tappa per BlaBlaBus: si viaggia in tutta Europa

  • Morso del ragno violino: cosa fare

  • Bere alcolici fa male: il vero sballo è dire no

  • Come pulire e igienizzarei bidoni della spazzatura

I più letti della settimana

  • Tragico schianto in moto contro l'ambulanza, il fidanzato muore: 27enne di Parma in prognosi riservata

  • Incidente in piscina: la 12enne parmigiana è morta

  • Tragedia a Colorno: ciclista 54enne cade sull'Asolana e muore

  • Paura per due sorelle di 13 e 12 anni, escono di casa e non rientrano per la notte: trovate dalla polizia

  • Pauroso schianto tra auto e bici a Noceto: 16enne gravissimo al Maggiore

  • Schianto frontale a Felegara, tre donne ferite: 38enne gravissima

Torna su
ParmaToday è in caricamento