menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tagli al Welfare, la rabbia di genitori, educatori e sindacati, e torna la protesta di piazza..

Sono tutti insoddisfatti dalle azioni messe in campo dall'Amministrazione a 5 Stelle di Parma rispetto ai tagli al settore Welfare e al sociale e nella mattinata di sabato 28 marzo, a partire dalle ore 9.30 si ritroveranno in piazza Garibaldi per dare vita ad una nuova protesta

Sono tutti insoddisfatti dalle azioni messe in campo dall'Amministrazione a 5 Stelle di Parma rispetto ai tagli al settore Welfare e al sociale e nella mattinata di sabato 28 marzo, a partire dalle ore 9.30 si ritroveranno in piazza Garibaldi per dare vita ad una nuova protesta contro la Giunta, contto il sindaco Pizzarotti e l'assessore al Welfare Laura Rossi. Educatori, genitori infuriati e sindacali confederali insieme per un appuntamento a cui parteciperanno anche alcuni esponenti dell'opposizione che punteranno il dito contro la maggioranza, pur sapendo che i tagli sono stati decisi dal Governo centrale e dal premier Matteo Renzi. Ma il contributo fondamentale sarà dato dai cittadini, sempre più arrabbiati e pronti a scendere in piazza, per protestare contro una politica dissennata che -indipendentemente dal colore politico - da anni attacca i diritti fondamentali, dall'integrazione scolastica per i disabili ai diritti lavorativi e sindacali. Il presidio è stato convocato da Cigl, Cisl, Uil e dall'Assemblea Educatori, In piazza ci saranno anche gli anziani dello Spi Cgil, i genitori del Comitato che sta lottando contro i tagli al settore dell'integrazione scolastica, i genitori degli asili che verranno chiusi o privatizzati. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Fidenza Village: aperta una cantina con cucina Signorvino

Attualità

Covid: a Parma quasi 44 mila vaccinazioni

Salute

Come calcolare l'Indice di Massa Corporea

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid: più di 170 casi e un morto

  • Cronaca

    Covid: "Negli ultimi giorni abbiamo ricoverato molti giovani"

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento