Giovedì, 23 Settembre 2021
Cronaca Centro / Piazza Giuseppe Garibaldi

Tangenti in Comune, esplode la protesta in piazza dei cittadini

Dopo gli arresti di stamattina, tra cui l'assessore Giovanni Bernini e il suo braccio destro Signorini, per corruzione e tentata concussione, circa 400 persone si sono radunate spontaneamente in piazza Garibaldi per chiedere nuovamente le dimissioni della giunta

La manifestazione di oggi sotto i Portici del Grano

Prima gli arresti e poi la protesta di piazza. La scena si ripete. Come dopo gli undici arresti dell'operazione Green Money che avevano portato in carcere funzionari comunali e uomini molto vicino al sindaco Vignali oggi, dopo l'arresto di stamattina dell'assessore alle politiche per l'infanzia Giovanni Paolo Bernini, il suo braccio destro e due imprenditori per corruzione e tentata concussione, la gente è scesa spontanemente in strada, sotto ai Portici del Grano e in Piazza Garibaldi, per chiedere le dimissioni della giunta indignati dalla nuova indagine Easy Money e dall'arresto di un uomo chiave della giunta Vignali.

Dalle 18 circa 400 persone hanno preso parte alla rumorosa protesta convocata da 'La Piazza': le pentole, i cartelli, gli striscioni sono quelli degli ultimi appuntamenti, l'atmosfera no. Oggi si sente più rabbia e più voglia di farsi sentire dagli altri cittadini. Nei pressi del Comune lo schieramento di polizia, carabinieri e vigili urbani è presente già dalle 15: con il passare del tempo alcune persone si accumulano in piazza, fanno capannelli, si confrontano.

VIDEO 1 - VE NE ANDATE O NO?
VIDEO 2 - PARMA LIBERA
VIDEO 3 - BELLA CIAO

Verso le 18.30 la protesta esplode: i manifestanti scandiscono slogan, lanciano ripetutamente monetine al grido di "Ladri ladri prendete anche questi!", alcune persone cercano di avanzare in direzione dell'entrata del Comune ma vengono fermati dalla Digos. I poliziotti si mettono casco, scudo e prendono il manganello ma non succede niente. Attimi di tensione ma nulla di più.

Non si ripetono le scene delle proteste successive ai primi arresti con scontri e cariche di carabinieri e polizia. Qualcuno mette uno striscione con scritto "Rubare l'arte dei falliti" sulla cancellata che chiude l'ingresso in Comune. La manifestazione si è conclusa verso le 20.15 quando molti cittadini hanno cominciato a lasciare la piazza. L'appuntamento è per la protesta prevista per giovedì sempre sotto i Portici del Grano.



 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tangenti in Comune, esplode la protesta in piazza dei cittadini

ParmaToday è in caricamento