Easy Money, Paolo Signorini in Procura: parlerà con i magistrati

Questa mattina il braccio destro dell'assessore Giovanni Bernini, arrestato per la presunte tangenti negli appalti delle mense scolastiche, è stato ascoltato dalla Pm Paola Dal Monte

L'arresto di Paolo Signorini

In Procura per collaborare con i magistrati che stanno indagando sul giro di presunte tangenti per gli appalti delle mense. L'inchiesta Easy Money, ultima tappa della tangentopoli parmigiana, entroa nel vivo con l'avvio dei primi interrogatori nei confronti degli arrestati. Dopo essersi rifiutato di rispondere alle domande degli inquirenti Paolo Signorini, ora in carcere a Rimini dopo l'arresto di lunedì 26 settembre, fino a qul momento segretario particolare e braccio destro dell'assessore Giovanni Paolo Bernini è stato visto questa mattina entrare negli uffici del Pubblico Ministero Paola Dal Monte insieme all'avvocato Luigi De Giorgi. Anche Giovanni Paolo Bernini, che si trova ancora nel carcere di Forlì, ha chiesto di parlare con i magistrati, dopo l'iniziale rifiuto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pizzarotti furioso: "Non è una gara a chi è più stupido"

  • Da sabato 23 maggio i parmigiani potranno andare al mare: ma solo in Emilia-Romagna

  • Coronavirus: le regioni ad alto rischio non riapriranno il 3 giugno

  • Paura in via Emilia Est: auto si ribalta alla rotonda e finisce nel parcheggio dell'Ovs

  • "La mia prima cena dopo il lockdown: vi racconto com'è andata"

  • I carabinieri sequestrano tre piantine di 'marijuana': denunciato un 25enne

Torna su
ParmaToday è in caricamento