Green Money, Alessandro Forni chiede di patteggiare 2 anni

Se il Gup acconsentirà ala richiesta l'imprenditore parmigiano accusato di corruzione e peculato nell'inchiesta sulle tangenti nel verde pubblico potrà usufruire della riduzione di un terzo della pena

tangente

Alessandro Forni ha chiesto di patteggiare due anni di carcere per le accuse di corruzione e peculato nell'ambito dell'inchiesta Green Money sulle tangenti nel verde pubblico. L'imprenditore parmigiano, come riportato dalla gazzetta, avrebbe concordato la richiesta di patteggiamento con il suo difensore, in accordo con la Pm Paola Dal Monte. Forni, coinvolto sia nelle indagini di Green Money 1 che in quelle di Green Money 2, potrà ottenere lo sconto di un terzo della pena, è stata una delle ultime persone che hanno lasciato il carcere. La decisione sarà presa dal Gup.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz contro gli assembramenti: chiuso un locale in via Emilio Lepido

  • Choc a Bedonia, lite per un muretto: 63enne uccide il vicino di casa 70enne fracassandogli il cranio

  • Calabria, Pizzarotti sullo spot che attacca il Nord: "Non dirò mai venite a Parma paragonandola ad altre città"

  • Paura a Cangelasio: esplosione ed incendio in un fienile e un'abitazione

  • Maxi evasione dell'Iva: la Finanza sequestra 12 milioni di euro a due cooperative del gruppo Taddei

  • Affittano una casa al mare ma la trovano occupata: coppia di Felino truffata via internet

Torna su
ParmaToday è in caricamento