Tangenziale Sud, il sindaco diffida l'Anas per i mancati lavori

Nella missiva inviata al presidente di Anas, Pietro Ciucci, il primo cittadino dichiara che in mancanza di una soluzione rapida, il Comune provvederà alle spese per poi rivalersi in seguito

tangenziale-sud_3In riferimento ai numerosi incidenti occorsi in tangenziale sud, a causa della mancata manutenzione operata da Anas, il sindaco Pietro Vignali ha inviato una formale diffida al presidente di Anas Spa, Pietro Ciucci. Lunedì scorso avevamo pubblicato l'annuncio di diffida del sindaco che aveva anche dichiarato di voler realizzare i lavori con i soldi del Comune per poi rivalersi nei confronti dell'Azienda delle Strade. Di seguito il testo della missiva.

"Gentilissimo presidente  -  scrive Vignali  -  pur dovendosi dare atto della proficua collaborazione che ha sempre caratterizzato i rapporti fra quest'Amministrazione ed il Compartimento Anas di Bologna, il frequente susseguirsi nel tempo di gravi incidenti, anche mortali, per salti di carreggiata nella tangenziale Sud di Parma, dovuti alla mancanza di interventi di manutenzione straordinaria, con adeguamento delle barriere di sicurezza sparti traffico, non può non essere denunciato con forza".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il sindaco prosegue: "Risulta che è stato già predisposto e sottoposto alla Direzione Generale uno specifico progetto stralcio per una spesa di euro 1 milione mirato a conseguire la necessaria sicurezza di traffico nella citata tangenziale, per il finanziamento del quale, però, sussisterebbero criticità".  "Tenuto conto - scrive Vignali - che le estreme condizioni di pericolo, in cui si svolge il traffico, nell'arteria in argomento, non consentono alcuna ulteriore dilazione dei tempi di attuazione degli interventi necessari, debbo formulare una formale diffida affinché, al più presto, sia finanziato e realizzato il sopracitato progetto". "Inoltre - conclude il primo cittadino -, debbo rappresentare che, ove nell'arco di qualche mese non si trovi adeguata soluzione ed i lavori necessari non siano iniziati, provvederà questo Comune anticipando le spese, ferma restando ogni utile azione per il recupero delle stesse".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Pilastrello, auto esce di strada: muore il conducente 51enne

  • Dal 3 giugno via libera agli spostamenti da Parma nelle altre regioni

  • Maestra parmigiana litiga su Twitter con un fumettista: poi si incontrano e lo sposa

  • Fase 2: ecco cosa si potrà fare (e cosa no) dal 3 giugno

  • Coronavirus: a Parma un morto e 4 nuovi casi

  • Bonus affitto per famiglie e persone in difficoltà a causa dell'emergenza Covid: contributo fino a 1.500 euro

Torna su
ParmaToday è in caricamento