menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

'No alla soppressione del Tar di Parma': presidio giovedì in piazza Santafiora

L’Associazione Italiana Giovani Avvocati, sezione di Parma esprime forti perplessità sulla volontà di rivedere la geografia del sistema giuridico amministrativo che si tradurrà in un aggravio di costi

"L’attuazione del decreto Renzi-Madia 90/2014 -si legge in una nota dell'Aiga- convertito dalla L. 114/14 relativa alla soppressione delle sedi distaccate dei Tribunali Amministrativi Regionali toglie cittadini un esempio di efficiente Giustizia Amministrativa. L’Associazione Italiana Giovani Avvocati, sezione di Parma esprime forti perplessità sulla volontà di rivedere la geografia del sistema giuridico amministrativo che si tradurrà in un aggravio di costi, disagi e tempo a carico dei cittadini e delle imprese. Nel breve periodo si assisterà ad un inevitabile rallentamento dell’iter decisionale di migliaia di cause e successivamente, quando la riunione delle sezioni nell'unica sede di Bologna sarà completata, si assisterà ad un’irrazionale distribuzione delle risorse. Questo si contrappone all'attuale efficienza, rapidità ed produttività dalla locale sezione del Tribunale Amministrativo.

L’auspicata economicità dell’operazione risulta sproporzionata rispetto all’effettivo risparmio di spesa: è stato dimostrato, infatti, che la Sezione di Parma è in grado di autosostenere i costi di locazione e gestione attraverso le entrate provenienti dai contributi unificati. Di contro rimarranno inalterate le spese per il personale da ricollocare, a cui dovranno aggiungersi i costi del trasferimento e quelli per reperire archivi, non essendo sufficiente lo spazio già limitato negli uffici bolognesi. Risulta pertanto prematuro ed antieconomico il trasferimento a partire dal 1 luglio. È evidenze come una efficace riforma della giustizia amministrativa dovrebbe essere orientata alla razionalizzazione, alla semplificazione ed al contenimento di tempi e costi così da rendere più adeguato ed efficace il servizio reso ai cittadini. Nell’ottica di riorganizzazione della giustizia amministrativa e di razionalizzazione della spesa pubblica sarebbe, invece, auspicabile l’estensione della competenza del TAR di Parma alle controversie della provincia di Modena, alleggerendosi così il carico di lavoro dell'ufficio di Bologna. Per questi motivi la sezione di Parma dell’AIGA – Associazione Italiana Giovani Avvocati sostiene la protesta del personale dipendente del TAR di Parma partecipando alla manifestazione prevista per domani giovedì 12 marzo 2015 alle ore 8,30 in Piazzale Santafiora.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Inquinamento: via libera ai diesel Euro 4 fino a lunedì 8 marzo

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid: più di 200 casi ma nessun decesso

  • Cronaca

    Vaccini anti-Covid, a Parma superata quota 50.000

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento