Tares, lettera aperta del presidente di Confesercenti ai politici: "Il silenzio è assordante"

Tares. Lettera aperta del presidente di Confesercenti Parma Corrado Testa alle forze politiche di Parma e provincia. "E' assordante il silenzio della classe politica"

Tares. Lettera aperta del presidente di Confesercenti Parma Corrado Testa alle forze politiche di Parma e provincia. "E' assordante il silenzio della classe politica". 

LA LETTERA APERTA. "Spett.li Partiti, Forze Politiche e Movimenti, Nei mesi scorsi la Confesercenti di Parma ha pubblicato un comunicato stampa sul grave problema che ha colpito famiglie ed imprese, relativo all’applicazione della TARESAbbiamo chiesto alle forze politiche di intervenire in quanto crediamo che la TARES, o meglio la sua  applicazione, sia per le imprese e le famiglie una “mazzata” insostenibile specialmente in un periodo di crisi profonda quale quello che sta colpendo il nostro Paese. In alcuni comuni della nostra provincia ci sono stati aumenti di ben oltre il 100% tali da mettere a rischio la tenuta economica di molte imprese del commercio, del turismo e dei servizi nonché mettere in difficoltà le già precarie finanze di molte famiglie. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A noi pare quanto mai imbarazzante ed assordante il silenzio con cui le forze politiche non sono intervenute sulla questione Tares. Gli aumenti non sono derivanti esclusivamente dall’applicazione di quelli voluti dal Governo. I comuni, infatti, avevano ampi margini di manovra, sia sui regolamenti comunali - detassando molte aree e tutte le superfici non produttrici di rifiuti - così come potevano mantenere la TIA ed applicare solo gli aumenti voluti dal Governo, mentre la stragrande maggioranza dei comuni si è appiattita alle scandalose richieste delle Multiutility avvallate da Atersir, che in questo periodo di crisi hanno il coraggio di annunciare utili da record. Il tutto alla faccia del libero mercato, della concorrenza, del conflitto di interesse e della trasparenza. Alle imprese e famiglie di Parma e provincia avrebbe fatto piacere capire il Vostro pensiero". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tavolini ammassati e clienti senza mascherina: chiuso un locale di via Farini

  • Sequestrati 70 chili di alimenti scaduti in un ristorante di Parma

  • Coronavirus, a Parma altro balzo: 14 nuovi casi

  • Controlli anti Covid durante la movida: multe ad una cena 'privata' a Chiozzola

  • Krause e il mercato: "A breve annunci: ringrazio i soci, ora decido io"

  • I rinforzi di Liverani, le trattative, la linea Krause: sullo sfondo il derby

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento