Cronaca

Al Teatro Due 5 minuti di applausi al Max Gericke di Elisabetta Pozzi

Lo spettacolo di Max Gericke con l'interpretazione della straordinaria Elisabetta Pozzi incanta gli spettatori con una storia di intensa profondità umana e sociale.

La storia di Max Gericke è una storia vera. Una storia di tristezza e solitudine a cui dà voce una donna, Ella, trovatasi nel triste dramma di dover vestire i panni del marito deceduto per potersi assicurare uno stipendio e continuare così a vivere.

Il monologo di Manfred Karge è stato rappresentato per la prima volta in Italia nel 1984 al Teatro Festival di Parma con l'interpretazione di Lore Brunner ed è stato poi ripreso da Walter Le Moli nel 1990 con Elisabetta Pozzi.

Il racconto và in scena grazie all'intensa recitazione della Pozzi, che dà prova -ancora una volta- della grande professionalità e bravura nel raccontare vicende violente e drammatiche, è un susseguirsi di riflessioni e confessioni che scavano a fondo nell'animo di Max Gericke riportando alla luce una femminilità nascosta che pian piano viene a galla.

L'oramai pensionato Max Gericke, sprofondato in una poltrona di un salotto vissuto, racconta la solitudine e la disperazione della trasformazione forzata dell'identità femminile. 

Una donna nella Germania di Weimar, costretta a farsi uomo traccannando birra e giocando a carte nella difficoltà di sopravvivere, malgrado tutto.

Lo spettacolo di Elisabetta Pozzi con la regia di Walter Le Moli sarà in scena anche questa sera al Teatro 2 alle ore 21.

SITO DEL TEATRO https://www.teatrodue.org/

(Grazie a Vale per la foto)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Al Teatro Due 5 minuti di applausi al Max Gericke di Elisabetta Pozzi

ParmaToday è in caricamento