menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Teatro Regio, i lavoratori dello spettacolo proclamano lo stato di agitazione

La decisione dopo la mancanza di una risposta della dirigenza a fronte della grave situazione economica e dei mancati finanziamenti al Fstival Verdi. Richieste di incontri anche in Provincia e Regione

L’assemblea dei lavoratori del Teatro Regio di Parma tenutasi il 26 aprile scorso aveva richiesto un incontro congiunto alla dirigenza del Teatro. In assenza di una concreta risposta e a fronte della grave situazione finanziaria e dei mancati finanziamenti al Festival Verdi, a tutela di tutti i lavoratori diretti, precari, in attesa di stabilizzazione della Fondazione, l’assemblea degli stessi lavoratori svoltasi ieri, 11 maggio, e l’RSU del Teatro Regio, hanno deciso di proclamare lo stato di agitazione.

L’incontro con Presidente, Sovrintendente e Segretario Generale dovrà avvenire entro e non oltre il prossimo 18 maggio. Solo sulla base dell’esito dell’incontro e di una valutazione da parte dell’assemblea si potranno sospendere eventuali azioni di lotta decise in seno allo stato d’agitazione.

I lavoratori, inoltre, procederanno con richieste di incontri per fare il punto sulla grave crisi del Teatro Regio con Provincia e Regione.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Giro passa da Parma: ecco le tappe e gli orari

Attualità

L'11 Maggio passa il Giro

Salute

Che cos'è e come combattere la ritenzione idrica

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento