menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Tecnopali, il corteo dei lavoratori del 13 marzo foto: Christian Donelli/ParmaToday

Tecnopali, il corteo dei lavoratori del 13 marzo foto: Christian Donelli/ParmaToday

Tecnopali, i lavoratori vincono la lotta: firmato il pagamento degli stipendi

Notificato l'accordo per il pagamento degli stipendi arretrati per i dipendenti della Pali Italia. Soddisfazione dei lavoratori che da domani riprenderanno a lavorare interrompendo lo sciopero

Tecnopali | La rabbia dei lavoratori in corteo: "Dateci i nostri soldi, la Procura indaghi"
Interrompono lo sciopero dopo le numerose proteste sfociate anche in un corteo il 13 marzo scorso i lavoratori della Tecnopali, rassicurati ora dalla notifica dell'accordo per il pagamento degli stipendi arretrati di dicembre. Dopo la ricezione dei bonifici di dicembre, secondo quanto confermato dai delegati sindacali, i vertici dell'azienda avrebbero anche garantito che entro il 23 marzo prossimo sarà notificato anche l'accordo per il pagamento degli stipendi di gennaio. Una situazione tesa arrivata anche alla richiesta di un incontro al Ministero in vista dell'ipotesi di cassa integrazione. Una vertenza complessa andata avanti da mesi quella tra i lavoratori e i vertici dell'azienda, sfociata anche nella richiesta d'aiuto da parte del sindaco Pizzarotti. Ora per i lavoratori della sede di Pizzolese la ripresa del lavoro e l'attesa per la notifica dell'accordo per la ricezione anche delle mensilità di gennaio e febbraio.
 

Potrebbe interessarti: https://www.parmatoday.it/cronaca/tecnopali-corteo-lavoratori-stipendi.html
Seguici su Facebook: https://www.facebook.com/ParmaToday

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Fidenza Village: aperta una cantina con cucina Signorvino

Attualità

Covid: a Parma quasi 44 mila vaccinazioni

Salute

Come calcolare l'Indice di Massa Corporea

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid: più di 170 casi e un morto

  • Cronaca

    Covid: "Negli ultimi giorni abbiamo ricoverato molti giovani"

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento