menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Teleducato licenzia 4 lavoratori, Fellini: "Abbandonati in strada”

Con una lettera consegnata a mano sono stati comunicati i licenziamenti con effetto immediato. Cgil denuncia il rifiuto dell'azienda a ricorrere a cassa integrazione: "Ci opporremo"

Halloween da incubo per i dipendenti di Teleducato. Con una lettera consegnata a mano dalla dirigenza finisce l’avventura in Telemec per quattro lavoratori: tre tecnici, due a Parma e uno a Piacenza, ed un’impiegata. Senza lavoro e senza ammortizzatori sociali. “L’indisponibilità dell’azienda – afferma Fellini della Cgil – nei confronti di richieste che avrebbero dato respiro ai lavoratori tipo mobilità o cassa integrazione in deroga testimonia la volontà di colpire i lavoratori per ridurre i costi”.

Uno di loro era qui da 20 anni, – afferma un dipendente dell’emittente – lavorava in azienda da più tempo rispetto a tutti gli altri. È stata una cosa improvvisa. Davvero triste e spiacevole. Sì sapevamo che al tavolo di trattative in Provincia non erano riusciti ad evitare i licenziamenti, ma non ci aspettavamo succedesse così su due piedi senza preavviso. Adesso ci aspettiamo di tutto, potrebbero arrivare in  qualsiasi momento altre lettere di licenziamento”.

Chi resta in azienda, intanto lavora senza essere retribuito. Dalla Cgil Fellini assicura che “verranno messe in atto tutte le iniziative collettive ed individuali per opporsi a questi licenziamenti. Non sono decisioni giustificabili sul piano tecnico/amministrativo, hanno solo una valenza economica. È inaccettabile. Non si può far pagare tutto ai dipendenti”.

Solidarietà da tutta la redazione di ParmaToday ai lavoratori di Teleducato
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Prenotazioni per chi ha dai 60 ai 64 anni: a Parma 28 mila persone

Attualità

Prosegue la campagna vaccinale: a Parma quasi 174 mila dosi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Un nuovo pulmino per la Pubblica in nome di Tommy

  • Attualità

    Mercateinfiera rinnova l'appuntamento ad ottobre 2021

Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento