menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

'Tennis in carrozzina', convegno a Vigheffio. Setti: 'Il limite sta solo negli occhi di chi guarda"

Paolo Lannutti, ha spiegato l'importanza del rapporto tra sport e disabilità nel corso della conferenza di presentazione del convegno "Tennis in carrozzina. Sport e opportunità", che si terrà sabato 8 marzo dalle 14

"Fare attività sportiva significa inserirsi in un contesto di socializzazione che spinge al confronto e alla misurazione dei propri limiti, questa è l'essenza di uno sport e vale allo stesso modo sia per chi è normodotato sia per chi è in carrozzina". Così questa mattina il presidente dello Sporting Club di Parma, Paolo Lannutti, ha spiegato l'importanza del rapporto tra sport e disabilità nel corso della conferenza di presentazione del convegno "Tennis in carrozzina. Sport e opportunità", che si terrà sabato 8 marzo dalle 14 nella sede di strada Tronchi 24 a Vigheffio.

Quindi permettere al maggior numero di ragazzi l'accesso e l'avviamento a un'esperienza sportiva, significa facilitare il potenziamento non soltanto di abilità fisiche ma anche relazionali, psicologiche e personali, oltre ad aumentare le occasioni di autonomia. "Insegniamo uno sport - ha commentato Alberto Setti, responsabile tecnico della Nazionale di tennis in carrozzina - e creiamo anche le opportunità per per stabilire delle relazioni sociali profonde. Ma uno degli aspetti più belli del nostro lavoro è vedere il sorriso di chi con molto impegno è riuscito a non vedere più il suo limite. E dopotutto credo che il limite sia solo negli occhi di chi guarda".

Nel corso della conferenza di presentazione è intervenuta anche Annalisa Volpi, medico del reparto di Anestesia e rianimazione dell'Azienda ospedaliera-universitaria di Parma, che ha spiegato: "Nel trattamento di una fase acuta, come può essere quella che segue a un grave incidente, il processo di riabilitazione coinvolge diverse figure professionali, dal fisioterapista allo psicologo, dai medici dello sport ai fisiatri, e il nostro obiettivo è quello di restituire alla società una persona nuova, con nuove possibilità". Possibilità come quella del tennis in carrozzina che sta diventando una realtà sempre più importante a livello nazionale e che ha bisogno di essere conosciuta e divulgata. "Il convegno che si terrà sabato - ha concluso Alberto Setti - sarà una sorta di apripista e noi siamo pronti ad accogliere chiunque voglia uscire dal bozzolo per affrontare una nuova esperienza sportiva e di vita".

Il convegno è rivolto a tutte le persone interessate alla pratica dello sport in carrozzina e alle loro famiglie, ai medici di base e agli specialisti in fisioterapia e riabilitazione, agli psicologi, ai fisioterapisti, ai maestri di tennis, ai docenti e agli studenti della laurea in Fisioterapia dell'ateneo di Parma. È previsto l'accreditamento ECM per medici, fisioterapisti e infermieri.

Nella prima parte dell'evento sono in programma gli interventi di Walter Antonini, responsabile Agenzia per lo Sport della Provincia di Parma, Annalisa Volpi, medico del reparto di Anestesia e rianimazione dell'Azienda ospedaliera-universitaria di Parma, Humberto Cerrel Bazo, fisiatra responsabile unità spinale della clinica “Giuseppe Verdi” di Villanova d'Arda, Davide Villa, fisiatra del Montecatone Rehabilitation Institute, Fabio Cola, psicologo, formatore e mental trainer di atleti e allenatori professionisti, Matteo Billi, giornalista, Gianluca Vignali, responsabile Fit tennis in carrozzina, Alberto Setti, responsabile tecnico della Nazionale di tennis in carrozzina, Fabian Mazzei, campione italiano tennis in carrozzina.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Prenotazioni per chi ha dai 60 ai 64 anni: a Parma 28 mila persone

Attualità

Prosegue la campagna vaccinale: a Parma quasi 174 mila dosi

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid: 134 contagi e 2 morti

  • Cronaca

    Omicidio di via Volturno: Patrick Mallardo non risponde al Gip

Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Eventi

    "Interno Verde": alla ricerca dei giardini segreti di Parma

  • Attualità

    Un nuovo pulmino per la Pubblica in nome di Tommy

Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento