Cronaca

Tenta il suicidio nel Taro: salvato dai carabinieri e dai vigilantes

L'uomo è stato trovato all'una e mezza sotto un ponte dell'Alta Velocità

Tragedia sfiorata nei pressi del fiume Taro. Questa notte, intorno alle 23 un uomo in evidente stato confusionale ha tentato il suicidio nei pressi dell’argine del fiume, a rischio piena.

L’uomo è stato notato dalle guardie giurate Sicuritalia IVRI, che perlustravano la zona, mentre passeggiava in modo anomalo lungo l’argine del fiume. Da lì è partita una ricerca con due pattuglie di vigilantes Sicuritalia IVRI che rinvenivano nei paraggi un’auto chiusa a chiave con dei vestiti all’interno.

Valutata la pericolosità della situazione le guardie giurate hanno tempestivamente allertato i carabinieri di zona che hanno provveduto alle ricerche dell’uomo, che è stato rinvenuto intorno alle ore 01:25 sotto un ponte dell’alta velocità e tratto in salvo grazie all’aiuto dei vigili del fuoco. Ancora da accertare le motivazioni del gesto. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tenta il suicidio nel Taro: salvato dai carabinieri e dai vigilantes

ParmaToday è in caricamento