Via Racagni, moglie spara al marito: guardia dell'Ivri grave

Tragedia poco prima di mezzanotte in via Racagni, 3. Pietro Gregorace di 43 anni, che lavora come guardia giurata, è stato ferito da un colpo d'arma da fuoco, che sarebbe stato sparato dalla moglie Susanna Segalini di 41 anni

Tragedia poco prima di mezzanotte in via Racagni. Secondo le prime informazioni un uomo di origine calabresi di 44 anni Pietro Gregorace, che lavora come guardia giurata per l'Ivri, è stato ferito gravemente da un colpo d'arma da fuoco sparato all'interno della sua abitazione. Sul posto le ambulanze e la Polizia. La moglie di 43 anni Susanna Segalini è stata arrestata per tentato omicidio. Le indagini sono in corso per ricostruire la dinamica di quanto successo. Tra le ipotesi al vaglio degli inquirenti una lite finita in tragedia. L'arma utilizzata sarebbe quella d'ordinanza del marito. La donna si trova nel carcere di Modena: accertamenti in corso da parte della Pm Lucia Russo. 

IL COMUNICATO DELLA QUESTURA. Alle 23,45 circa di ieri, 9 luglio, personale del locale Upgsp, a seguito di richiesta di intervento giunta sulla linea 113, interveniva in questa via Racagni n. 3 in quanto una donna aveva riferito che il marito, di professione guardia giurata, era rimasto colpito da un colpo d’arma da fuoco. Sul posto, unitamente a personale del 118, venivano portate le prime cure a Gregorace Pietro, classe 1969, ferito da un colpo d’arma da fuoco che lo aveva attinto alla spalla e collo, partito dalla sua pistola. All’interno dell’appartamento era altresì presente al moglie Segalini Susanna, classe 1972.

Sul posto interveniva personale del locale Gabinetto di Polizia Scientifica e della squadra Mobile della Questura di Parma, mentre Gregorace Pietro veniva ricoverato, in condizioni gravissime, presso il Reparto Rianimazione dell’Ospedale di Parma. All’esito dei primi accertamenti svolti, in stretto raccordo con la Procura della Repubblica del Tribunale di Parma – Dr.ssa Lucia Russo -, Segalini Susanna è stata tratta in arresto per il reato di tentato omicidio ed associata al carcere di Modena. Sono in corso accertamenti volti a chiarire la dinamica e le motivazioni del grave episodio di sangue. Gregorace Pietro è tuttora ricoverato con prognosi riservata e condizioni stabili presso l’Ospedale di Parma.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Truffa del Postamat, la maxi indagine riguarda anche Parma

  • Parmense flagellato dal maltempo: allagamenti, crolli e disagi per la neve

  • Chiamavano i clienti per offrirgli la droga: arrestati tre pusher

  • Pioggia e vento, allerta gialla nel parmense: week end con temperature in discesa

  • Un uomo minaccia di lanciarsi dal viadotto: fermato all'altezza di Fontevivo

  • Maltempo: allerta per piene dei fiumi e frane in Appennino

Torna su
ParmaToday è in caricamento