menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tep: in arrivo circa 11 milioni di euro per il rinnovo della flotta bus

Si tratta di 2,7 milioni di euro stanziati dalla Regione e 9,7 milioni da Tep. “Questi fondi – sottolinea il presidente Tep Antonio Rizzi – ci daranno l'opportunità di offrire un servizio più moderno e confortevole a chi usa il trasporto pubblico e un’aria più pulita a tutti i cittadini di Parma".

Sono in arrivo a Parma fondi per 2,7 milioni di euro, nati da un finanziamento per il trasporto pubblico, a questi si aggiungeranno altri 9,7 milioni stanziati da Tep.

Gli investimenti si inseriscono in un piano regionale che prevede uno stanziamento di 94 milioni di euro complessivi, destinati al rinnovo delle flotte di autobus in Emilia Romagna. La notizia è stata comunicata ieri mattina nel corso di una conferenza stampa convocata a Bologna dall’assessore regionale alle infrastrutture e Trasporti Raffaele Donini, insieme al presidente di Tep Antonio Rizzi e ai presidenti e direttori delle altre aziende di trasporto pubblico del territorio Seta, Tper e Start. Le risorse provengono al 50% dalla Regione Emilia Romagna tramite fondi ministeriali e stanziamenti europei POR FESR, mentre i rimanenti 47 milioni saranno investiti direttamente da Tep e dalle aziende di trasporto pubblico della regione. In termini pratici, si tratta di 350 nuovi bus che da qui al 2020 andranno a sostituire altrettanti mezzi più vecchi ed inquinanti Euro 0 ed Euro 1.

Per ottimizzare il valore dell’investimento, l’acquisto dei primi 191 autobus che entreranno in servizio entro il 2018 avverrà tramite una gara bandita in modo congiunto dalle 4 aziende regionali con capofila Tper. Le offerte da parte delle aziende produttrici di autobus dovranno pervenire entro la fine di maggio, con assegnazione della fornitura nel corso dell’estate.

A Parma, l’operazione si tradurrà con l’eliminazione degli ultimi bus Euro 0 ed Euro 1. Tep, in realtà, possiede solo 17 vetture residue di questo tipo (2 bus Euro 0 e 15 Euro 1, usati ormai solo per corse bis e su tratte limitate) su una flotta complessiva di 322 mezzi. Di conseguenza lo stanziamento regionale e aziendale potrà essere sfruttato per eliminare anche parte degli Euro 2, per un totale di 26 nuovi autobus. Il contributo regionale per Tep ammonterà a € 2.720.000, cui l’azienda ne aggiungerà altri € 9.745.000 di tasca propria (€ 2.835.000 per coprire il 50% dell’investimento congiunto con la Regione, più altri € 6.910.000 per integrare l’acquisto di nuovi bus in autofinanziamento).

L’età media del parco autobus di Tep è di 11,98 anni, la più “giovane” di tutta la Regione. “Questi fondi – sottolinea il presidente di Tep Antonio Rizzi – ci danno l’opportunità di riattivare processo di rinnovamento della nostra flotta per offrire un servizio più moderno e confortevole a chi usa il trasporto pubblico e un’aria più pulita a tutti i cittadini di Parma. Ringrazio la Regione per l’intervento compiuto, determinante per far arrivare questi fondi in Emilia e a Parma, così come le altre aziende di trasporto pubblico con le quali abbiamo lavorato in sinergia e a stretto contatto per diversi mesi perché questa difficile gara congiunta fosse possibile”.

AZIENDA

CITTA'

ETA' MEDIA PARCO AUTOBUS

TEP

PARMA

11,98

TPER

BOLOGNA E FERRARA

13,3

SETA

PIACENZA, REGGIO E MODENA

12,5

START

FORLI'-CESENA, RAVENNA E RIMINI

12,68

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Parma usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Crolla il controsoffitto: Duc allagato

Attualità

Covid: a Parma oltre 124 mila vaccinazioni

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid: 88 nuovi contagi e 4 decessi

  • Cronaca

    I parmigiani e il vaccino: aumentano gli scettici

  • Attualità

    Covid: a Parma oltre 124 mila vaccinazioni

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento