Tep, rischio esuberi. Varesi (Rc): "Non saranno i lavoratori a pagare"

Duro intervento della segretaria di Rifondazione Comunista, Paola Varesi: "L'ennesimo paradosso vignaliano: i soldi ci sono per pagare i dirigenti e i presidenti delle partecipate, non per offrire servizi ai cittadini"

«Non saranno i lavoratori a pagare gli sbagli di Andrea Costa e Tiziano Mauro». Reagisce così la segretaria del Partito della Rifondazione Comunista Paola Varesi alla notizia di possibili esuberi tra la forza lavoro operante in Tep spa. «Siamo solidali con i lavoratori e i loro rappresentanti – assicura la Varesi – ed ogni iniziativa di protesta decisa dai sindacati troverà il nostro appoggio. Non accetteremo nessun licenziamento. Consideriamo
inaccettabili i tagli di Tremonti, consideriamo profondamente sbagliate le operazioni compiute dagli uomini del sindaco Pietro Vignali.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Purtroppo, la concomitanza di questi due fattori rischia di avere effetti devastanti su tante famiglie di lavoratori del nostro territorio, costrette ancora una volta a pagare colpe che non sono le loro. Il tutto mentre Costa, affiancato dal suo nuovo e ben stipendiato “badante”, continua indisturbato il suo lavoro. Avrebbe potuto almeno autosospendersi in attesa venisse fatta chiarezza, ha deciso invece di continuare ad operare retribuito con i soldi dei cittadini. Gli stessi cittadini che nel prossimo futuro potrebbero vedere aumentare il prezzo dei biglietti e vedere ridotto il servizio di trasporto loro offerto. L'ennesimo paradosso vignaliano: i soldi ci sono per pagare i dirigenti e i presidenti delle partecipate, non per offrire servizi ai cittadini. Per quanto ancora sarà così? Quanti lavoratori dovranno ancora perdere il lavoro, oltretutto senza poter usufruire degli ammortizzatori sociali, prima che qualcosa cambi?».

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Parma usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bimbo di 4 anni muore all'Ospedale Maggiore

  • Coronavirus: a Parma 21 nuovi casi e 2 morti

  • Parma fuori dall'incubo: nessun decesso e nessun nuovo caso

  • Morte del piccolo Jacopo, oggi l'autopsia: due persone indagate per omicidio colposo

  • Tragedia a Pilastrello, auto esce di strada: muore il conducente 51enne

  • Dal 3 giugno via libera agli spostamenti da Parma nelle altre regioni

Torna su
ParmaToday è in caricamento