rotate-mobile
Venerdì, 19 Aprile 2024
Cronaca

Tep e Infomobility, mancati versamenti: indaga la Corte dei Conti

I magistrati contabili stanno approfondendo alcuni documenti relativi ai conti che hanno gestito (la Tep fino al 2003) gli intrioti delle righe blu. Nel 2009 e nel 2010 non avrebbero versato nulla al Comune

La Procura della Corte dei Conti dell'Emilia Romagna sta indagando sui mancati versamenti da parte di Tep prima e Infomobility poi al Comune di Parma delle quote dovute per quanto riguarda la sosta nelle righe blu posizionate sul territorio cittadino. Secondo i magistrati contabili tra il 2006 e il 2010 ci sarebbero delle irregolarità e dei ritardi nella consegna degli utili all'amministrazione comunale.

In particolare nel 2009 e nel 2010 le somme dovute non sarebbero mai arrivate. Tep e Infomobility inoltre non avevano mai inviato il conto giudiziale alla magistratura, cosa che avrebbero dovuto fare ogni anno. Indagando sull'assenza di questi documenti, poi consegnati su richiesta ma molto in ritardo, i magistrati che si occupano dei conti pubblici hanno rilevato più di una 'stranezza'. Su questi passaggi poco chiari vogliono approfondire le indagini.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tep e Infomobility, mancati versamenti: indaga la Corte dei Conti

ParmaToday è in caricamento