menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tep, autobus senza gomme da neve: esposto dei sindacati in Procura

Trasporto pubblico urbano e polemiche dopo la grande nevicata di venerdì 6 febbraio.I sindacati, che parlano di "inadeguatezza" per il Piano Neve di Tep, hanno deciso di presentare un esposto alla Procura della Repubblica

Trasporto pubblico urbano e polemiche dopo la grande nevicata di venerdì 6 febbraio. Vi avevamo descritto la situazione che si è verificata le prime ore della mattina di venerdì nel deposito Tep di via Taro: dopo la decisione di sospendere il servizio bus alcuni autisti della linea urbana si sono rifiutati di uscire con il proprio mezzo e circa una quindicina di mezzi sono rimasti all'interno del deposito. Poi, nelle ore successive, alcuni autisti sono usciti e -come ci aveva raccontato un autista- alcuni autobus non hanno i pneumatici da neve. Ora i sindacati hanno deciso di presentare un esposto alla Procura della Repubblica. 

"Il servizio di trasporto pubblico di Parma -si legge in una nota firmata da Filt Cgil, Fit Cisl, Uilt Uil Faisa Cisal e Ugl Ft- o almeno parte di esso, oggi è stato garantito solamente grazie alla buona volontà ed alle capacità professionali degli autisti e del personale di centrale operativa che, in alcuni casi anche rischiando in prima persona, hanno ovviato a quanto non è stato fatto dall'azienda e dall'amministrazione comunale. E' sotto gli occhi di tutti l'inadeguatezza del cosiddetto "piano neve" del Comune di Parma; non è forse gli occhi di tutti, e per questo teniamo a sottolinearla, l'inadeguatezza del "piano neve" dell'azienda Tep. Più volte come organizzazioni sindacali abbiamo fatto presente all'azienda la necessità di prevedere protocolli definiti e chiari, per affrontare in sicurezza giornate di neve come quella odierna. Nulla è stato fatto. Così si scarica sugli autisti la responsabilità di decidere. E' vero che il personale Tep è formato e qualificato, ma è difficile decidere quando non si è nemmeno dotati degli strumenti minimi necessari a garantire la sicurezza. Con diversi mezzi non dotati di pneumatici invernali, con strade innevate, basta pensare alla stazione ferroviaria e ai capolinea urbani, e senza protocolli chiari, la responsabilità personale si trasforma sicuramente in un servizio scadente e può trasformarsi, cosa certamente più grave, in rischio per il personale stesso e per l'utenza. Noi non lo vogliamo, e proprio per questo, per non rimanere inascoltati come è successo fino ad oggi, faremo sentire la nostra voce anche attraverso un esposto alla Procura della Repubblica. A garanzia del servizio di Tep e, come detto, della sicurezza di lavoratori ed utenti. Spiace poi assistere alla inadeguatezza di una dirigenza che, in una giornata come questa, si assenta dalla sede aziendale per un summit programmatico fuori Parma. Chissà mai cosa dovranno programmare...probabilmente il servizio da erogare per Ferragosto!".

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Parma usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Inquinamento: via libera ai diesel Euro 4 fino a lunedì 8 marzo

Attualità

Aree verdi: 250 mila euro per i nuovi giochi bimbi

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid, aumentano i ricoverati al Maggiore: "Giovani vettori del virus"

  • Cronaca

    Vaccini anti-Covid, a Parma superata quota 50.000

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento