Tep, protesta dei lavoratori. Gara a doppio oggetto? "Nessun valore aggiunto"

Volantinaggio e protesta dei lavoratori del trasporto pubblico a Parma e nel resto d'Italia. Le ragioni il contrasto ai tagli alle risorse, ai servizi e alla gestione. A Parma posizione critica circa la decisione di vendere un pacchetto azionario Tep

Un grido d'allarme quello lanciato dai lavoratori del trasporto pubblico con una manifestazione che coinvolge attraverso volantinaggi e presidi anche altre città in tutta Italia. A Parma la rappresentanza sindacale unitaria Tep e le segreterie provinciali di Filt Cgil Fit Cisl Uil trasporti e Faisa Cisal chiedono maggiore attenzione sulla situazione dei lavoratori in merito a punti caldi a livello nazionale come il rinnovo del contratto, i tagli alle risorse con relative riduzioni del servizio e ricadute sulla sua qualità e sulle condizioni lavorative dei dipendenti. In particolar modo a livello locale, tra le maggiori preoccupazioni quella relativa alla scelta, da parte di Comune e Provincia, di vendere una parte del pacchetto azionario Tep.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Posizione critica quella espressa dalle rappresentanze sindacali in merito alla procedura di assegnazione del servizio con gara a doppio oggetto, come sottolineato da Paolo Chiacchio, Filt Cgil: "Siamo critici in merito a questa scelta, perchè non si tratta certo di un valore aggiunto. Un socio privato, se si trova (visto che la gara precedente per la quale si spesero 170mila euro andò deserta), difficilmente potrà portare capitali. Dovrà remunerare il capitale investito, questa remunerazione potrebbe portare a un peggioramento del servizio, compromettendo la qualità della gestione, oltre a compromettere le condizioni dei lavoratori. La nostra proposta era quella di andare a gara semplice, con la collaborazione di un soggetto del territorio, avrebbe potuto dare un valore aggiunto nel partecipare alla gara". Secondo i rappresentanti dei lavoratori, come sottolineato anche da Franco Michele Fit Cisl e Davide Fogli, Uil trasporti, è fondamentale individuare soluzioni indirizzate a una maggiore progettualità del servizio pubblico, con investimenti utili al contrasto della crisi in atto che tocca i lavoratori e il sistema.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid: a Parma sei positività tra il personale scolastico

  • Referendum del 20 e 21 settembre: tutte le informazioni sul voto

  • Coronavirus, Parma seconda in regione per numero di casi: 21 in più

  • Il Babbo più Bello d'Italia è il parmigiano Alessio Chiriani 

  • Parma-Krause: in arrivo i milioni degli americani

  • Apre un bed and breakfast ma non comunica le generalità dei clienti alla Questura: titolare denunciata

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento