menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

FLT CGIL: dopo la gara sul servizio pubblico locale ci sarà ancora la Tep?

Il sindacato di categoria spiega in un comunicato: "Come rappresentanti dei lavoratori, ma anche come cittadini di Parma, ci preoccupa il silenzio che sta avvolgendo questa vicenda", riferendosi alla procedura di gara iniziata che potrebbe vedere sconvolti gli assetti del trasporto locale.

La FILT CGIL di Parma esprime i propri dubbi per la gara ora in atto sul trasporto pubblico locale, gara che prevede la possibilità che la Tep venga acquistata da soggetti privati, aprendo all'incertezza per il futuro dell'azienda parmigiana e per i numerosi dipendenti che lavorano al suo interno.  Il sindacato affida i suoi dubbi a un comunicato stampa in cui spiega: 

“A Parma, forse non tutti lo sanno, è in corso la procedura di gara per l'affidamento del trasporto pubblico. Al termine della gara si saprà chi “farà girare” gli autobus e le corriere sul nostro territorio per il prossimo decennio, almeno. Al termine della gara si saprà, di fatto, se Tep Spa, l'azienda di Comune e Provincia di Parma, ci sarà ancora.

I dati relativi alle aziende che hanno manifestato interesse non sono pubblici; tuttavia pare che la gara sarà affollata e che diversi soggetti, italiani e stranieri, siano particolarmente interessati a competere”.

“Noi, come organizzazioni sindacali, - spiega Paolo Chiacchio, segretario generale FILT CGIL Parma - la nostra parte l'abbiamo fatta; siamo riusciti a sottoscrivere un accordo che garantisce a tutti i dipendenti Tep oltre al posto di lavoro anche le attuali condizioni normative ed economiche, anche nel caso si aggiudicasse il servizio un soggetto diverso. Tuttavia questo non ci pare sufficiente. Come rappresentanti dei lavoratori, ma anche come cittadini di Parma, ci preoccupa il silenzio che sta avvolgendo questa vicenda”.

“Non ci sfuggono – aggiunge Chiacchio - i vincoli di riservatezza che una procedura di gara di questo tipo impone. Tuttavia questi vincoli nulla hanno a che fare con un dibattito sul futuro di Tep, e più in generale sul trasporto pubblico della nostra città. Comune e Provincia, nel loro doppio ruolo di proprietà dell'azienda e di governo della città e del territorio provinciale, dovrebbero avere tutto l'interesse, e probabilmente l'obbligo di sviluppare questo dibattito per il bene dei tanti dipendenti Tep e, più in generale, dei cittadini che rappresentano”.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Parma usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Crolla il controsoffitto: Duc allagato

Attualità

Scuola Bottego, piano allagato: gli alunni tornano a casa

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento