menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
I soccorsi TmNews Infophoto

I soccorsi TmNews Infophoto

Terremoto, continua lo sciame sismico: Parma si mobilita

Dopo il terribile sisma che ha sconvolto l'Emilia si contano i danni: 17 morti, 350 feriti e 17 mila sfollati con il pericolo di nuove scosse: in città e provincia istituti scolastici aperti

Dopo il terribile sisma che ha sconvolto l'Emilia provocando almeno 17 morti accertati, 1 disperso e almeno 350 feriti, si cominciano a contare i danni. Nella notte di ieri altre scosse hanno colpito la zona di Modena, per la precisione 60 la cui più intensa è stata registrata dall'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv) alle 3.54. Nei luoghi del disastro la Protezione Civile sta coordinando gli aiuti per le persone sfollate, al momento più di 17 mila. Gli esperti parlano della possibilità che si verifichino nuove forti scosse nei prossimi giorni. Ieri la conferenza stampa dell'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia.

Anche a Parma il terremoto è stato avvertito ma non ha provocato danni e feriti. Ieri ed oggi le scuole comunali sono aperte, chiusi invece musei e raccolte civiche. I sopralluoghi dei tecnici comunali per la verifiche statiche delle scuole si sono conclusi. Secondo quanto riferisce il Comune di Parma non sono emersi danni. Oggi proseguono i sopralluoghi nei musei. Sul sito del Comune è possibile seguire in diretta gli aggiornamenti sulle verifiche in corso a Parma.

 

SEQUENZA SISMICA: L'ANIMAZIONE DELL'INGV

30 MAGGIO: LA CONFERENZA STAMPA DELL'INGV

TERREMOTO DEL 29 MAGGIO: LA TERRA TREMA IN EMILIA

SCUOLE EVACUATE, MALORE PER UNA RAGAZZA

DANNEGGIATE ALTRE 550 MILA FORMA DI GRANA E PARMIGIANO

RINVIATA LA PARTITA ITALIA-LUSSEMBURGO

SOLIDARIETA AGLI SFOLLATI': I'USI E I BOYS RACCOLGONO MATERIALE
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Viaggi in Europa: ecco cos'è il passaporto Covid

Attualità

Covid: a Parma quasi 45 mila vaccinazioni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento