Giovedì, 23 Settembre 2021
Cronaca

Terremoto, i clown della Croce Rossa in campo per i bimbi sfollati

Venerdì 1° giugno anche gli operatori di Parma raggiungeranno le zone colpite dal sisma in Emilia per regalare un pò di sorrisi ai più piccoli, raccolta di materiale coordinata dall'Associazione Portos

I clown della Croce Rossa di Parma

I clown della Croce Rossa di Parma partiranno venerdì 1° giugno per raggiungere i colleghi che sono già sul posto dal primo giorno e regalare un pò di sorrisi e spensieratezza ai bimbi, e non solo, delle zone terremotate d'Emilia. Chi meglio di un clown colorato con un'esperienza ventennale di emergenza sanitaria in Croce Rossa? Le persone che raggiungeranno gli sfollati hanno comunicato che al momento servirebbero: risme di carta, post it, quaderni, colori, pennarelli, matite, block notes, salviettine umidificate, caramelle.

"Noi come Portos Associazione e PortosLab - Laboratorio Compiti-  .si legge in una nota- doneremo cancelleria e quanto servirà, chiedo anche a voi se volete partecipare a questa raccolta. Ci siamo resi disponibili a raccogliere e radunare il materiale in accordo con CRI per consegnarlo personalmente ai volontari di CRI  in partenza in modo da non intralciare le normali attività dei volontari CRI.

"Settimanalmente e direttamente dai volontari che sono sul posto saramo avvisati di cosa serve in modo da raccogliere materiale mirato e consegnarlo subito. Già molte persone e ditte ci hanno contattato e portato il primo materiale. Grazie Potete contattarci ai riferimenti sotto indicati. Se volete dare una mano CRI c'è e Portos anche. Grazie per ciò che potete fare!"


Ecco i riferimento dell'Associazione Culturale Portos, Piazza Woolf,13 -43122 Parma, la mail da contattare è saraeandrea2007@libero.it, i numeri di cellulare 347.7319956  \\  3398703936, il sito associazioneportos.wordpress.com, facebook:  Portos Associazione Culturale

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terremoto, i clown della Croce Rossa in campo per i bimbi sfollati

ParmaToday è in caricamento