Parma per gli sfollati, correre al Campus per solidarietà

Martedì 19 giugno alle 19 partirà una marcia non competitiva in sostegno alle popolazioni colpite dal sisma: il contributo minimo sarà di 10 euro, il simbolo una coccarda rosa

Anche se i giorni passano l'attenzione agli sfollati di Modena fortunatamente non si attenua. Da Parma le iniziative di solidarietà e di sostegno economico si moltiplicano. Martedì 19 giugno alle ore 19 il CUS Parma, CralBarilla atletica, Centro Sociale Universitario e Speed Runner promuovono una giornata di camminata non competitiva, che partirà dal Campus Universitario, a favore delle popolazioni terremotate. L'iniziativa chiamata 'Corriamo insieme per ripartire' vede la partecipazione di altre realtà sportive, dalla Uisp alla polisportiva coop Parma.

Con una coccarda rosa ma senza pettorali o altri simboli di riconoscimento. Tutti i partecipanti esprimeranno in questo modo la propria solidarietà alle persone colpite dal sisma. Il contributo minimo per partecipare alla camminata è di 10 euro. In questo modo si potrà contribuire concretamente, donando la quota che si vuole. Il percorso della camminata si svilupperà per cinque chilometri.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuovo focolaio nella Bassa: 33 lavoratori contagiati

  • Blitz contro gli assembramenti: chiuso un locale in via Emilio Lepido

  • Coronavirus, a Parma 13 nuovi casi: 9 sono i lavoratori della cooperativa

  • Trovato il corpo del 18enne parmigiano annegato in mare

  • Tragedia: 25enne muore in ospedale 18 mesi dopo l'incidente

  • Affittano una casa al mare ma la trovano occupata: coppia di Felino truffata via internet

Torna su
ParmaToday è in caricamento