Terremoto, quattro scosse in Emilia tra il 31 dicembre e il 1° gennaio

L'ultima scossa di terremoto è stata registrata stamattina, 1° gennaio 2015, alle ore 9 nel distretto sismico della Pianura Padana emiliana con una magnitudo di 2.5 e una profondità di 5 chilometri

L'ultima scossa di terremoto è stata registrata stamattina, 1° gennaio 2015, alle ore 9 nel distretto sismico della Pianura Padana emiliana con una magnitudo di 2.5 e una profondità di 5 chilometri. Tra ieri sera e stamattina si sono susseguite quattro piccole scosse di terremoto, registrate dall'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia: la prima alle ore 19.12 di ieri, 31 dicembre con epicentro a Bagno di Romagna e magnitudo 2.2, la seconda alle ore 6.49 del 1° gennaio nell'Appennino tra Bologna e Pistoia di magnitudo 2.1. La terza alle ore 8.03 a Forlì con magnitudo 2.3. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, un nuovo Decreto tra domenica e lunedì: chiusura alle 22 e lockdown nel week end

  • Coronavirus: chiusure generalizzate e coprifuoco alle 22

  • Covid: da lunedì 19 ottobre a Parma al via i test gratuiti nelle farmacie

  • A Parma vietate le feste e lo sport amatoriale: mascherina in casa con i non conviventi

  • Smart working allargato, coprifuoco dalle 22 e chiusura palestre: come potrebbero cambiare le regole anche a Parma

  • Parma, quattro giocatori positivi al coronavirus

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento