menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Terremoto a Borgotaro, parla il sindaco: "Notte di paura, gente per strada ma nessun danno"

Diego Rossi fa il punto della situazione dopo le sei scosse, la cui più forte è stata di magnitudo 3.2: "La gente si è riversata in piazza, molta preoccupazione, sopralluoghi dalle 5.30 di stamattina"

Dopo le sei scosse di terremoto della notte tra il 20 ed il 21 novembre, tra cui quella più intensa è stata di magnitudo 3.2, con epicentro a sei chilometri dal Comune, abbiamo parlato con il sindaco di Borgotaro Diego Rossi, di ritorno da alcuni sopralluoghi. Il primo cittadino, insieme agli assessori, è uscito alle 5.30 di stamattina ed ha fatto ritorno verso le 10.30 in Municipio. Dopo una notte interrotta dalle scosse che tutti in paese hanno sentito, ha fatto il punto della situazione a Parmatoday. 

"Ci sono state sei scosse tra le 4.05 e le 4.40 di stanotte -esordisce il sindaco- di non grandissima intensità ma c'è stata molta paura e molta preoccupazione da parte dei cittadini di Borgotaro, anche per il numero elevato di scosse. Molta gente infatti è scesa nelle piazze. I Vigili del Fuoco hanno effettuati sopralluoghi sugli edifici a partire dai minuti successivi all'ultima scossa di terremoto. Dalle 5.30 di stamattina (21 novembre) insieme agli assessori siamo stati in giro a verificare la situazione ed effettuare sopralluoghi. Siamo stati in asili, scuole materne, all'Ospedale di Borgotaro, nelle scuole medie e negli altri edifici pubblici ma non abbiamo rilevato nessun danno agli edifici. Attualmente non ci risulta nessun danno nemmeno agli edifici privati. Ora la situazione è rientrata nella normalità ma è stata una notte di paura. Siamo in allerta in caso si verificassero altre scosse". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Crolla il controsoffitto: Duc allagato

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento