Sisma, danneggiati gli affreschi del Parmigianino a Fontanellato

Dopo le due scosse di assestamento di ieri pomeriggio, alle 21,13 ne è arrivata un'altra di magnitudo 2.4. I danni più rilevanti sono quelli alla Reggia di Colorno. Evacuata la Rocca di Sissa

Gli affresci del Parmigianino a Fontanellato

Nuovo sopralluogo questa mattina nella Reggia di Colorno, dove ieri - a causa del sisma di magnitudo 5.4 - sono crollate tre statue della facciata e hanno ceduto alcune strutture interne; nel paese preoccupano anche i danni subiti dalla chiesa di san Liborio e dal Duomo. La reggia è tra l'altro l'attuale sede di Alma, Scuola internazionale di cucina italiana, che forma cuochi, pasticceri e sommelier. Controlli sono in corso anche a Fontanellato, dove sarebbero rimasti danneggiati gli affreschi del Parmigianino della Rocca, mentre a Sissa è stata evacuata la Rocca dei Terzi, sede del Comune. E se nella zona dell'epicentro non si registrano particolari criticità, preoccupano alcuni edifici della Bassa, già colpiti duramente dal sisma di mercoledì mattina con epicentro la provincia di Reggio Emilia.

Giornata di controlli e verifiche oggi in Emilia, in particolare nelle province di Parma e Reggio, dopo la nuova forte scossa di terremoto, di magnitudo 5.4, avvenuta ieri pomeriggio alle 15.53 a 60,8 chilometri di profondità, con epicentro in una zona dell'Appennino parmense compresa fra Corniglio, Berceto e Monchio delle Corti. Sono seguite altre scosse di assestamento, l'ultima - di magnitudo 2.4 - alle 21.13; anche in Emilia è stata poi avvertita la scossa, di magnitudo 2, registrata sei minuti prima di mezzanotte dall'Ingv con epicentro nel Veronese.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A Berceto la notte è trascorsa tranquillamente e la gente si é risvegliata con i primi deboli fiocchi di neve. Scuole chiuse oggi in tutto il Parmense,  come è stato disposto ieri sera al termine del Tavolo tecnico in Prefettura, ma anche a Montecchio e Castelnovo, nel Reggiano. I principali danni, comunque abbastanza limitati, sono stati rilevati per ora alla reggia di Colorno con il crollo di tre statue; a Meletole (Reggio) due famiglie sono state costrette a lasciare le loro abitazioni, inagibili, mentre a Gualtieri, nella Bassa reggiana, rischia di crollare una guglia della chiesa. Proprio su chiese ed edifici di culto sono concentrati, tra l'altro, i controlli odierni, in vista delle funzioni religiose della domenica, per accertare che le strutture non abbiano subito lesioni.

GENTE IN PIAZZA GARIBALDI DOPO LA SCOSSA

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, un nuovo Decreto tra domenica e lunedì: chiusura alle 22 e lockdown nel week end

  • Coronavirus: chiusure generalizzate e coprifuoco alle 22

  • Covid: da lunedì 19 ottobre a Parma al via i test gratuiti nelle farmacie

  • Covid, in arrivo un nuovo Dpcm: limitazioni su orari e spostamenti

  • Smart working allargato, coprifuoco dalle 22 e chiusura palestre: come potrebbero cambiare le regole anche a Parma

  • Marito e moglie positivi al Covid escono di casa per aiutare l'amico fermato senza patente: denunciati

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento