Terremoto, 20 associazioni insieme: sabato raccolta fondi straordinaria

Mobilitazione per dare un ulteriore aiuto alle popolazioni sfollati a causa del sisma: sotto i Portici del grano una giornata per i terremotati: dalla Croce Rossa all'Associazione Carabinieri

Raccogliendo la proposta lanciata dal giornalista Pino Agnetti in un articolo intitolato “Una giornata in Piazza Garibaldi per i terremotati”, una ventina di Associazioni di Parma hanno deciso di unirsi tutte insieme per dare vita a una raccolta fondi straordinaria a favore delle popolazioni emiliane colpite dal terremoto del 20 e 29 maggio scorsi. La manifestazione, che gode del Patrocinio del Comune di Parma, si svolgerà sabato 23 giugno sotto i Portici del Grano, a partire dalle ore 10.

Queste le associazioni promotrici: Associazione Arma Aeronautica, Assistenza Pubblica Parma, Famija Pramzana, A.C.L.I. Parma, Associazione Nazionale Marinai d’Italia, Croce Rossa Italiana, Lions Club Bardi Val Ceno, Ana (Associazione Nazionale Alpini) Gruppo di Parma, Associazione Culturale “Libertà Parmigiana”, Associazione Nazionale Carabinieri, Circolo Culturale “Giovannino Guareschi, Associazione Nazionale Ufficiali in Congedo (U.N.U.C.I.), Avis, Associazione Nazionale Paracadutisti d’Italia, Circolo “Aquila Bruno Longhi”, Associazione Nazionale Finanzieri d’Italia, Associazione Nazionale Insigniti Onorificenze Giapponese di Parma.

Nell’arco della giornata, i cittadini potranno quindi recarsi ai tavolini delle Associazioni per fare la loro offerta. Non mancheranno anche alcuni momenti di particolare significato simbolico e artistico. Alle 17, gli allievi giapponesi del Conservatorio di Parma (in collaborazione con il Festival della Poesia) offriranno un concerto gratuito alla città. E’ annunciata anche la presenza del Sindaco di San Felice sul Panaro (uno dei Comuni maggiormente colpiti dal sisma) Alberto Silvestri il quale giungerà appositamente a Parma per portare la propria testimonianza dalla “prima linea” del terremoto.

A simboleggiare lo spirito solidale di tutti i parmigiani, sarà presente anche la maschera della città, Al Dsèvod. L’intero ricavato della manifestazione – i cui costi organizzativi sono tutti a carico delle Associazioni promotrici - sarà destinato alla ricostruzione della sede della’Assistenza Pubblica di Mirandola andata completamente distrutta dal terremoto. Le Associazioni promotrici invitano quindi tutti i cittadini di Parma a unirsi in questo nuovo sforzo di concreta solidarietà per i fratelli terremotati dell’Emilia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm di Natale, scatta lo stop ai viaggi: ecco quando ci sarà il divieto di spostamento

  • Mascherine, istruzioni per l'uso: mai portarla in tasca o al braccio

  • Pizzarotti: "Da venerdì torneremo in zona gialla"

  • Nuova ordinanza: Parma resta arancione, negozi aperti la domenica

  • Verso il lockdown di Natale: coprifuoco e stop agli spostamenti tra regioni

  • Coprifuoco alle 23 e deroghe ai nonni per le feste di Natale: verso il Dpcm del 3 dicembre

Torna su
ParmaToday è in caricamento