Terremoto, solidarietà agli sfollati: l'Usi e i Boys raccolgono materiale

Questa sera presso la Virtus di via del Bono gli ultras raccolgono indumenti e prodotti per l'igiene personale, domani dalle 17 alle 21 al circolo Matonge iniziativa di raccolta del sindacato

Anche a Parma scatta la solidarietà a favore delle popolazioni colpite dal drammatico sisma di ieri che ha spazzato via interi edifici, lasciando sotto le macerie 16 corpi. Più di 8 mila gli sfollati, che non possono rientrare nelle proprie abitazioni. Hanno bisogno di tutto. Ecco le prime due iniziative promosse a Parma di raccolta materiali in favore delle popolazione di Modena e provincia.

Domani pomeriggio presso il circolo arci Matonge
in via Burla (vicino all'Ikea) sarà aperto uno spazio, dalle 17 alle 21, per la raccolta di materiale per le popolazioni sfollate. Saranno raccolti vestiti per bambini e per adulti, pannolini,  coperte, materiale per l’igiene personale ma non alimenti. Dalle zone colpite dal sisma chiedono anche acqua, prodotti per l'igiene in generale, asciugamani, giochi per bimbi, coperte, cuscini, tende. L'invito è a portare tutto domani pomeriggio. L'iniziativa è promossa dalla sezione di Parma dell'Usi (Unione Sindacale Italiana) e dal gruppo anarchico Antonio Cieri. Per info 3208436753.

Anche il gruppo Boys 1977 del Parma  ha deciso di iniziare una raccolta di generi non alimentari -pannolini, spazzolini, dentifricio, sapone, bagno schiuma, disinfettante, assorbenti- da consegnare direttamente alle popolazioni maggiormente colpite dai recenti terremoti. La raccolta inizierà questa sera, mercoledì 30 maggio, presso la Virtus di Via Del Bono, dalle 19:30 alle 23:30. Il gruppo comunicherà come proseguire e come consegnare quanto raccolto.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Zona arancione: ecco quando ci si può spostare da un comune all'altro per fare spesa

  • Dal 3 dicembre torna la zona gialla: tutte le regole per il Natale 2020

  • Verso il nuovo Dpcm: ecco cosa riaprirà e cosa no

  • "Parma potrebbe tornare presto in zona gialla"

  • Nuove chiusure e una 'finestra' per i regali: ecco come sarà il Natale parmigiano

  • Covid, netto calo dei positivi. Stabili le intensive, quattro i decessi

Torna su
ParmaToday è in caricamento