Terremoto, Reggia di Colorno: 2,5 milioni di euro per ristrutturarla

Dopo i danni provocati dalle scosse di terremoto delle scorse settimane l'antica residenza dei Farnese e dei Borbone è rimasta visibilmente danneggiata, secondo stime della Provincia è questa la cifra per ripararla

Reggia di Colorno

Sfiora i 2,5 milioni di euro la stima (ancora provvisoria) effettuata dalla Provincia degli interventi inerenti la terza fase di lavori per la Reggia di Colorno, quella finalizzata a riportare la storica residenza dei Farnese e dei Borbone alla sua veste architettonica di prima del terremoto. E’ infatti in questo ambito che si prevedono interventi per ricollocare i gruppi scultorei lungo le facciate e le torri del palazzo ducale e il restauro architettonico la cui progettazione sarà avviata nei prossimi mesi, in collaborazione con la Soprintendenza per i Beni Architettonici e Ambientali.

A fare il punto sulla situazione dei danni è Giuseppe Romanini. “Si tratta ancora di stime provvisorie – spiega l’assessore provinciale alla Cultura – Solo al termine della progettazione sarà possibile stabilire l’entità delle risorse da destinare all’ultima  fase dei lavori ma la prima provvisoria stima del fabbisogno indica un valore compreso tra 2 e 2,5 milioni di euro”.Le prime risorse per la Reggia sono state stanziate dalla Provincia nei giorni successivi alle scosse del 25 e 27 gennaio, 200mila euro per gli interventi urgenti finalizzati a riaprire il palazzo il prima possibile. Per due settimane imprese e tecnici sotto la supervisione del personale della Provincia hanno provveduto alla rimozione di 41 elementi di decoro e alla messa in sicurezza dei timpani posti sulle facciate della Reggia.

“Grazie alla professionalità del nostro personale e di quello delle imprese incaricate è stato possibile ripristinare in tempi rapidi l’agibilità di parte della struttura. Quasi subito sono riprese le attività della scuola di cucina Alma e dopo i sopralluoghi anche la possibilità di visita dei turisti – dice Romanini -  Sempre con rapidità abbiamo individuato gli interventi da mettere in opera per recuperare l’intera agibilità del palazzo ducale, in condizioni di sicurezza e di tutela del bene, un pacchetto consistente che caratterizza quella che abbiamo chiamato seconda fase dei lavori che vanno realizzati e che ammonta a circa 1 milione di euro”.
 
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pauroso frontale a Castione Baratti: muore una 22enne di Lesignano

  • Nuovo Dpcm in arrivo: cosa cambia a Parma e provincia

  • Covid, in arrivo un nuovo Dpcm: limitazioni su orari e spostamenti

  • Coronavirus: verso un lockdown 'morbido' e la chiusura alle 21

  • Marito e moglie positivi al Covid escono di casa per aiutare l'amico fermato senza patente: denunciati

  • Nuovo decreto: ecco tutte le regole in vigore a Parma da domani

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento