Terremoto, riaprono le palestre degli istituti Bodoni e Da Vinci

I tecnici proseguono i controlli così come deciso dalla Provincia in via precauzionale dopo le scosse del 20 e 29 maggio. Ancora chiuse in via temporanea le palestre di molti istituti superiori

Anche per le palestre dell’Itis Da Vinci e dell’Itc Bodoni le verifiche eseguite dalla Provincia non hanno rivelato problemi e quindi le due strutture sono da oggi di nuovo utilizzabili. Questa riapertura segue quella della palestra dell’Istituto Sanvitale aperta al pubblico già dalla scorsa settimana. 

Intanto i tecnici proseguono i controlli sugli altri edifici, così come deciso dalla Provincia  in via precauzionale dopo le scosse del 20 e 29 maggio.  Ancora chiuse  in via temporanea le palestre degli istituti superiori Ipsia Levi, Del Chicca, Oltretorrente, Magistrali Ulivi, Marconi, Romagnosi; Itsos di Fornovo, Itis Galilei di San Secondo; a Fidenza Ipsaa Solari, Its Paciolo, Itis Berenini.
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo decreto: ecco tutte le regole in vigore a Parma da domani

  • Pauroso frontale a Castione Baratti: muore una 22enne di Lesignano

  • Nuovo Dpcm in arrivo: cosa cambia a Parma e provincia

  • Covid: verso un nuovo Dpcm per il lockdown?

  • Coronavirus: verso un lockdown 'morbido' e la chiusura alle 21

  • Da Piazza della Pace a Piazza Garibaldi: anche Parma protesta

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento