Terrore in strada Martinella: 38enne punta la pistola alla pancia del vicino durante una lite per i cani

Il vicino aveva chiesto al parmigiano, poi finito nel carcere di via Burla, di tenere a bada i suoi tre rottweiler, che si erano introdotti più volte nel suo giardino

La pistola Beretta sequestrata al 38enne

La lite per la presenza di tre cani di grossa taglia, tre rottweiler, nel giardino del vicino di casa, è finita con minacce pesanti, con tanto di pistola Beretta puntata alla pancia e l'arresto di un parmigiano 38enne per detenzione illegittima di arma da fuoco. Una storia incredibile che si è verificata a Parma nei giorni scorsi, nei pressi di due abitazioni in strada Martinella. Il gravissimo episodio è nato dopo alcuni battibecchi tra vicini: il proprietario dell'abitazione di fianco a quella del 38enne, un parmigiano pluripregiudicato aveva fatto notare - in un paio di occasioni - la presenza dei tre rottweiler all'interno della sua proprietà. Il 38enne, in un primo momento, avrebbe risposto solo con insulti, senza ascoltare le richieste del vicino di casa.

Dopo la seconda richiesta l'uomo avrebbe minacciato di morte il vicino: "Io ti ammazzo". Poco dopo il 38enne parmigiano ha preso una pistola Beretta, che poi si è scoperto essere di proprietà del padre, e l'ha puntata alla pancia del vicino che protestava per la presenza dei grossi cani. Ci sono stati momenti di terrore: il vicino è riuscito a rientrare in casa per chiamare la polizia mentre l'aggressore ha anche lanciato alcuni petardi contro la porta del malcapitato, che si è barricato dentro casa in attesa dell'arrivo dei poliziotti delle Volanti. Giunti sul posto in pochi istanti gli agenti hanno identificato ed arrestato il 38enne parmigiano per detenzione illegittima di arma da fuoco e lo hanno denunciato anche per lesioni aggravate, minacce aggravate e lancio di oggetti esplodenti. Per lui si sono aperte le porte del carcere di via Burla, dove si trova tuttora rinchiuso. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dichiarazione dei redditi: dal 1° gennaio 2020 le spese da detrarre non possono essere pagate in contanti

  • Calendario di Miss Nonna 2020: per il mese di agosto c'è una nonna parmigiana

  • "Rimborsi raddoppiati per gli interventi chirurgici", sequestro di oltre 1 milione di euro alle Piccole Figlie: denunciati direttore e dirigente medico

  • Tragedia in stazione: uomo travolto ed ucciso da un treno

  • Pizzarotti a Salvini: "Ecco il delirio di un uomo, tu non mandi a casa proprio nessuno"

  • Bannone, pauroso frontale tra auto e furgone: tre feriti gravi

Torna su
ParmaToday è in caricamento