Terrore in via Copernico, baby gang prende a sassate un'auto con il conducente dentro: 14enne denunciato

Tragedia sfiorata la sera di Halloween: il 26enne alla guida, illeso, è sceso ed ha fermato due giovanissimi. I poliziotti delle Volanti hanno individuato l'autore dei lanci contro il parabrezza

La 'bravata' di un gruppo di ragazzini la sera di Halloween poteva finire in tragedia e solo per caso nessuno è rimasto ferito. E' successo in via Copernico, nel quartiere Lubiana nei pressi di via Sidoli: un gruppo di giovani, dai 14 ai 15 anni, si è avvicinato ad un'auto parcheggiata a bordi della strada ed ha iniziato a prendere a sassate il parabrezza. In particolare è stato un ragazzino a lanciare le pietre. E' molto probabile che il gruppetto non si sia accorto che all'interno dell'auto parcheggiata c'era il conducente.

L'uomo, un giovane di 26 anni, è uscito dopo aver sentito le pietre colpire e danneggiare il parabrezza. Tanta paura ma per fortuna nessun ferito. Il conducente ha fermato due ragazzini del gruppetto ed ha chiamato i poliziotti delle Volanti che, giunti sul posto, hanno identificato i ragazzini. I due non erano gli autori materiali del gesto ma hanno fornito informazioni utili per identificare il responsabile. Dopo qualche ora di indagine i poliziotti sono riusciti ad identificarlo: si tratta di un 14enne che è stato segnalato al Tribunale dei Minori di Bologna per danneggiamento aggravato. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rapina una donna in piazzale Pablo: 19enne gambiano lo insegue e lo fa arrestare

  • Guida Michelin: ecco i ristoranti stellati del parmense

  • Paura per una 48enne scomparsa, salvata grazie al cellulare: era in un canale in stato di assideramento

  • Coltellate sul Frecciarossa, sotto choc il parmigiano che ha difeso la donna: " Usata una cinta per fermare l'emorragia"

  • C'è un'altra Parma sotto terra

  • Donna accoltellata sul Frecciarossa da un addetto alle pulizie: 44enne di Parma ferito mentre cerca di fermare l'aggressore

Torna su
ParmaToday è in caricamento