Tibre, Pizzarotti e Bernardi: "Tangenziale a Viarolo? I fondi per bonifiche ambientali"

Il sindaco di Parma e quello di Trecasali hanno scritto al presidente della Provincia: "I lavori previsti, richiesti a suo tempo a titolo di opera compensativa dal Comune di Parma, non determinano positive ricadute in termini di mitigazione ambientale"

Una delle aree agricole a Viarolo che verrà cancellata dalla Tibre

Mitigazioni ambientali e opere di compensazione a Viarolo in vista della realizzazione della Ti-Bre. Il sindaco di Trecasali Nicola Bernardi e quello di Parma Federico Pizzarotti hanno inviato nei giorni scorsi una nota all’attenzione del presidente della Provincia Vincenzo Bernazzoli in cui fanno presente alcune necessità importanti.
 
In relazione alle opere compensative connesse al costruendo collegamento autostradale Tirreno – Brennero, i due primi cittadini precisano: “Si rileva che i lavori previsti in località Viarolo, richiesti a suo tempo a titolo di opera compensativa dal Comune di Parma, non determinano positive ricadute in termini di mitigazione ambientale. Le Amministrazioni comunali di Parma e Trecasali, dopo una serie di confronti sul tema, hanno convenuto l’opportunità di destinare l’importo equivalente per ben più importanti opere di bonifica ambientale”.

Pizzarotti e Bernardi vanno oltre: “Conosciamo le difficoltà burocratiche che questo tipo di modifica progettuale può comportare, ma riteniamo che, come concordato insieme nell’incontro, uno sforzo congiunto di tutte le istituzioni del territorio, con l’indispensabile apporto della Provincia, possa portare benefici consistenti per risolvere criticità ambientali che, se non affrontate, possono portare danni alla nostra comunità”. Da parte dei due sindaci, la volontà di farsi carico di presentare, in una fase successiva, una proposta progettuale al fine di condividerne gli obiettivi.

TIBRE, 513 MILIONI DI EURO PER 9 CHILOMETRI. La Tirreno-Brennero è un collegamento tra l'A15 e l'A22 che si ridurrà per la mancanza di fondi al solo tratto tra Pontetaro e Trecasali. Una spesa di 513 milioni di euro per soli 9 chilometri, che sarà sostenuta da Autocisa con un sistema di 'autofinaziamento' che si tradurrà però in un aumento del pedaggio autostradale per i cittadini del 7,5% ogni anno per i prossimi otto. Come documentato nell'inchiesta di ParmaToday si tratta di un vantaggio oltre che economico anche tecnico per Autocisa che non dovrà più andare ad appaltare entro la data del 2014 e potrà mantenere la concessione fino al 2031.“

TIRRENO-BRENNERO: L'INCHIESTA DI PARMATODAY
 
SCRITTE NO TIBRE A FORNOVO

LA PROTESTA DI LEGAMBIENTE AL CASELLO

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il Covid torna ad uccidere: muore una donna

  • Aereo precipita a Cremona: muore il pilota 54enne di Fontevivo

  • I Nas di Parma fanno chiudere un bar con il 100% dei lavoratori in nero

  • Il Covid uccide per il secondo giorno consecutivo, muore un uomo: otto casi in più

  • Welcome, Mister President: al via l’era Krause

  • Maxi rissa con i coltelli all'alba all'ex Salamini, quattro feriti: due gravi al Maggiore

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento