Consumo di suolo? T-bre, 100 ettari asfaltati. Incontro in Regione per Wwf e Legambiente

Giovedì 20 febbraio, lo stesso giorno scelto dall'assessore provinciale Danni per tentare di spiegare che il consumo di suolo è un grave problema ma non la Tibre le associazioni in Regione. Ottolini: "Incontro necessario, siamo soddisfatti"

"Giovedì 20 febbraio -si legge in una nota- lo stesso giorno scelto dall'assessore provinciale Danni per tentare di spiegare che il consumo di suolo è un grave problema, ma i cento ettari che saranno asfaltati con la Tirreno-Brennero hanno “un'incidenza limitata”, le associazioni ambientaliste hanno incontrato un gruppo di consiglieri regionali, per manifestare la propria preoccupazione sulle varie inadempienze che riguardano le compensazoni ambientali dell'opera.

DANNI, CONSUMO DI SUOLO? 'NESSUN LIMITE PER LA T-BRE' 

L'incontro si inserisce in una serie di approfondimenti sui danni che l'autostrada rischia di provocare all'ambiente della bassa pianura parmense, come è emerso non solo dalle denunce delle associazioni ambientaliste, ma anche dalle recenti risposte ottenute dal Ministero dell'Ambiente e dalla posizione espressa dal Comune di Parma, contrario all'opera.

“Il problema sta in una valutazione ambientale sbagliata, che non tutela l'ambiente naturale, come invece la normativa richiederebbe” afferma Massimo Gibertoni di Legambiente, che esprime la propria soddisfazione per la disponibilità dei consiglieri incontrati ad approfondire la questione, prima che il progetto esecutivo sia approvato.

“Il ricorso alla Regione è stato necessario”, aggiunge Enrico Ottolini, del WWF, “anche in considerazione del rifiuto della Provincia di Parma a rispondere alle richieste di chiarimento presentate dalle associazioni nel maggio 2013”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'incontro in Regione è servito alle associazioni anche a ribadire la totale contrarietà ad un'opera che oggi risulta insostenibile non solo sotto il profilo ambientale, ma anche dal punto viabilistico, economico e finanziario e a lanciare un appello per un impegno reale sulla Tirreno-Brennero ferroviaria".
.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il Covid torna ad uccidere: muore una donna

  • Aereo precipita a Cremona: muore il pilota 54enne di Fontevivo

  • I Nas di Parma fanno chiudere un bar con il 100% dei lavoratori in nero

  • Il Covid uccide per il secondo giorno consecutivo, muore un uomo: otto casi in più

  • Coronavirus, a Parma altro balzo: 14 nuovi casi

  • Maxi rissa con i coltelli all'alba all'ex Salamini, quattro feriti: due gravi al Maggiore

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento