menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Autopsia sul corpo di Riina, il pm ipotizza un omicidio colposo per eseguirla

Maria Concetta Riina all'interno della sezione di Medicina legale dell'ospedale di Parma si è rivolta così ai giornalisti presenti sul posto: "Ho dei figli minori, non ho niente da dire, tre bambini piccoli che vedono la foto della madre sui giornali. Vi denuncio"

La salma di Totò Riina sarà sottoposta ad autopsia, poi presumibilmente la Procura darà il nulla osta per il trasporto in Sicilia. L'esame medico legale, scrive l'Ansa, conferito alle 9.30 dal pm Umberto Ausiello, è nell'ambito di un fascicolo per omicidio colposo contro ignoti: ipotesi tecnica che consente di svolgere l'accertamento, per fugare ogni dubbio sul decesso del boss di Cosa Nostra.

Il medico legale dovrà evidenziare "ogni altro elemento che possa risultare utile al prosieguo delle indagini e in particolare la compatibilità tra i segni obiettivi riscontrabili e l'ipotesi eziologica del decesso in atti". I familiari di Riina sono stati avvisati, come previsto in questi casi. L'autopsia sarà eseguita nella Medicina legale dell'ospedale, presidiata dalla Polizia penitenziaria e questa mattina da una pattuglia della Guardia di Finanza. Arrivando insieme al suo avvocato presso la sezione di Medicina legale dell'ospedale di Parma, Maria Concetta Riina si è rivolta così ai giornalisti presenti sul posto: "Ho dei figli minori, non ho niente da dire, tre bambini piccoli che vedono la foto della madre sui giornali. Vi denuncio". Maria Concetta Riina è la maggiore dei quattro figli del boss di Cosa Nostra. "Chiedo rispetto per il dolore di una famiglia", ha dichiarato. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Festa di Liberazione: ecco il programma del 25 aprile a Parma

Attualità

Vaccino Moderna: Sda consegna oggi altre 21.600 dosi

Attualità

Cgil: assemblea per far ottenere i rimborsi ai rider

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento